TraKs si occupa di musica, soprattutto indipendente, soprattutto italiana, di molti generi.

Qui troverai: rock, jazz, elettronica, post rock, cantautori, new wave, dark wave, trip hop, perfino pop. Ma tutto senza steccati.

Qui troverai: recensioni, interviste, speciali, qualche gioco, anteprime, esclusive, una striscia a fumetti. Ma tutto senza ansia.

Qui non troverai: voti e stelline di merito. Le stelline vanno benissimo per gli hotel e i ristoranti, i voti li lasciamo alla scuola, preferiamo i giudizi, soprattutto se motivati.

Qui non troverai: stroncature. Tanto per cominciare, un conto è dire che l’ultimo dei Rolling Stones fa schifo: sopravvivono lo stesso. Un altro conto è stroncare un esordiente: sarà anche educativo, selettivo, istruttivo su come va il mondo eccetera. Ma può ammazzare una carriera, e lasciamo questo compito volentieri ad altri. Se un disco non ci piace per niente, non ne parliamo, punto.

Qui non troverai nemmeno: entusiasmo eccessivo. Non è che tutti i dischi un tantino al di sopra della media devono essere per forza capolavori storici e memorabili. La verità è che magari escono tanti buoni e discreti dischi, ma quelli che svettano sono veramente pochi.

Le nostre recensioni sono effettuate in diretta: ascoltiamo il disco e ne scriviamo, brano per brano.

Le nostre interviste sono effettuate via mail: ok, non si dovrebbe fare. Ma oltre agli oggettivi vantaggi in termini di velocità (non facessimo così, non potremmo mai pubblicarne una al giorno) ci piace leggere quello che l’artista ha scritto di proprio pugno, avendo il tempo giusto per meditare le risposte e senza che l’intervistatore intervenga per alterarne, anche di poco, il pensiero. Se l’intervistato ha scritto cose tipo: “io o una chitarra che fà scintille” un paio di interventi li facciamo, ma finisce lì. Tra l’altro questo tipo di soluzione permette a ogni artista di gestire lo spazio come gli pare: vuoi parlare tanto? C’è spazio. Non vuoi parlare troppo? Puoi fare anche questo.

Qui trattiamo tutti alla stessa maniera: i Beatles come la band senza contratto che si è formata ieri sera.

Se ti piace la rotta, sali a bordo.

Se invece vuoi contattarci per #ScouttraKs, dove presentare il tuo demo e sperare in un contatto con etichette e agenzie, oppure per acquistare pubblicità a prezzi davvero convenienti, oppure per qualunque altro motivo, ti rimandiamo alla pagina Info.

 

 

Fabio Alcini

Vent’anni e più da giornalista (musicale e non), qualcuno di più da ascoltatore appassionato (musicale e non). Collaborando con testate come Max e Rockstar ho incontrato personaggi interessanti e soprattutto setacciato musica interessante e meno interessante.