Enten Hitti: sleeping concert al Festival della Biodiversità

Enten Hitti: sleeping concert al Festival della Biodiversità

Nell’ambito della 11° edizione del “Festival della Biodiversità” il 16 settembre dalle ore 23.30 fino all’alba del giorno seguente alla Cascina Centro Parco Via Clerici 270 Sesto San Giovanni (MI) si terrà uno sleeping concert.

Un rito sonoro curato da Enten Hitti, uno dei più originali gruppi di ricerca musicale italiani, in collaborazione con Vincenzo Zitello fra i più importanti rappresentanti dell’arpa celtica al mondo, Ujjaya musicista parigino di origine malgascie che porta nella sua musica i suoni del Madagascar e Riccardo Sinigaglia&Jooklo pionieri dell’elettronica che dialoga con il folk.

Una notte di suoni e di incontri. Il suono del parco nella notte, i canti tribali, le melodie ipnotiche ed evocative degli Enten Hitti, la suggestiva arpa bardica suonata da Vincenzo Zitello, i suoni della foresta e il canto degli uccelli del Madagascar trattati da Ujjaya, il connubio fra fiati, percussioni ed elettronica di Riccardo Sinigaglia&Jooklo.

Un concerto di una notte intera in cui il pubblico, per un maggior confort, dovrà portare materassini e sacchi a pelo e alternare momenti di sonno/sogno a momenti di veglia e ascolto consapevole. Gong, tamburi sciamanici, campane di cristallo e decine di strumenti etnici e rituali per un rito sonoro, un momento di social dreaming in cui far germogliare musiche, sogni e silenzi. Al risveglio, per chi vuole, si potrà condividere il pane ed i sogni.

Con:
Pierangelo Pandiscia: tamburi sciamanici, campane di cristallo, steel drum e strumenti etnici e rituali
Gino Ape: oboe, percussioni, live electronics
Gianpaolo Verga: violino
Afra Crudo: canti tribali

Ospiti
Vincenzo Zitello: arpa celtica
Ujjaya: strumenti etnici, canto degli uccelli trattato
Riccardo Sinigaglia&Jooklo: flauti, fiati, percussioni, elettronica.
Gianluca Bonazzi: poeta viandante

 

Pagina Facebook della band

Rispondi