Goa-Boa 2017: una fotografia del presente (nell’anno delle acciughe)

Goa-Boa 2017: una fotografia del presente (nell’anno delle acciughe)

goa-boa festival 2017Dal 6 all’11 luglio va in scena la nuova edizione del Goa-Boa Festival 2017, l’evento genovese organizzato dall’Associazione Psyco che proprio quest’anno festeggia il ventesimo compleanno. Abbiamo rivolto qualche domanda in merito a Totò Miggiano.

Questa edizione segna i vent’anni dell’Associazione Psyco che ha tenuto a battesimo il Goa-Boa. Che significato ha questo anniversario per voi?

Vent’anni sono una bella avventura. Quest’anno abbiamo voluto celebrare con un’edizione che fotografa al meglio il presente e guarda al futuro. Per dirla con un tag: abbiamo voluto prendere #Avereventanni alla lettera, proprio nel senso dei ventenni…
Non poteva mancare Samuel – amico di GB fin dalla prima edizione e protagonista di tante avventure insieme a noi coi progetti Subsonica e Motel Connection.

Quali saranno le novità del 2017 per il Goa-Boa?

Nel calendario astrologico genovese, questo è l’anno delle acciughe… per il resto tante belle conferme: due palchi, la quarta edizione del festival grafico ilLustro, il Goa~Boa Village con artigianato creativo, la focaccia col formaggio e tante cose buone a km zero…

Il cartellone sembra molto “misto”: pop, hip hop, tradizione, innovazione, italiani, stranieri… Che criteri avete seguito per la scelta dei nomi?

Volendo ridurre a due minimi comuni denominatori: bella musica e attuale. Immagina la musica che selezioneresti per una festa coi tuoi migliori amici!

Dovendo scegliere tre eventi che non si possono perdere nel cartellone, quali, secondo i suoi gusti personali, sceglierebbe?

Non ce ne vogliano i bravissimi ospiti italiani, ma per esempio tre artisti quali Mykki Blanco (09.07), Nadia Rose (07.07) e Smokey Joe & The Kid (06.07) che abbiamo voluto assicurarci in esclusiva nazionale sono a dir poco fenomenali! … Sarà molto interessante vedere Nadia “affrontare” i colleghi della nuova scuola italiana!

Rispondi