#ScoutTraKs: “All Waste Town”, Nazario Di Liberto

#ScoutTraKs: “All Waste Town”, Nazario Di Liberto

ALL-WASTE-TOWN-COPERTINA-e1409826261534

Non è proprio un esordiente Nazario Di Liberto: alle spalle ha già un disco (Stasi, del 2013) e qualche anno di militanza sui palchi, soprattutto, della Sicilia.

E’ uscito da poco il suo secondo disco, All Waste Town, che mescola notevoli dosi di elettronica con una sensibilità pop e una ricerca di sensazioni piuttosto articolata.

Si parte con le tastiere di Proto_tipo3, e il panorama complessivo è già pronto per tutto ciò che seguirà: elettronica dispiegata a piene mani, voci impegnate su tonalità alte e distorsioni a distorcere tutto il distorcibile.

Segue Proto_tipo4, con un sorprendente cantato in italiano e una linea di chitarra dai toni vagamente western. Poi esplodono suoni e percussioni, a disegnare identità completamente diverse per il brano.

Birds si libra in modo più leggero, our senza rinunciare all’approccio di un’elettronica che non disdegna suoni “sporchi”. Tokyo, che segue, esplora paesaggi meno sereni, con una forte incidenza dei bassi

Glorious ha un passo medio-lento, scintillii pop e una ritmica interessante. Voices and Crashes gioca con le voci, come preannunciato dal titolo, e imposta un paio di curiosi cambi di ritmo durante il percorso. E’ la voce femminile la guida di Useless, fin qui il brano più rispettoso della forma canzone classica.

Anche Sign collabora all’operazione di “normalizzazione”, assomigliando a un brano pop-rock con una buona base ritmica.

Si chiude con Proto_tipo2 (che fine ha fatto Proto_tipo1?), che lascia vasto spazio a evoluzioni sonore piuttosto variegate e tendenti quasi allo psichedelico.

Qui e là c’è un’impressione di “troppo pieno”, anche se probabilmente è proprio l’effetto che Di Liberto voleva raggiungere. La qualità complessiva è però alta.

La capacità migliore di Di Liberto è la virtù di creare piccoli mondi a sé stanti, riempiti di suoni e di ritmi. Nonostante la tempesta sonora che si scatena in alcuni brani, non è da sottovalutare la capacità di costruire linee melodiche vibranti.

Qui il collegamento al disco su Spotify:

Nazario Di Liberto – All Waste Town

Rispondi