La notizia difficilmente farà tremare le fondamenta del rock-pop contemporaneo, ma è comunque interessante: i Franz Ferdinand stanno preparando un disco insieme agli Sparks. Forse non tutti sanno chi siano questi ultimi: con una biografia che si perde nella notte dei tempi, gli Sparks nascono attorno ai due fratelli losangelini Ron e Russell Mael, pionieri del synth pop e dell’art pop con una carica ironica non molto dissimile da quella dei Franz Ferdinand.

In un certo modo potrebbero essere identificati fra gli antenati del gruppo di Kapranos: magari non proprio i nonni, forse più dei prozii bizzarri e talvolta inconcludenti, benché abbiano avuto modo di collaborare anche con qualche gigante della disco, tipo Giorgio Moroder. L’ultimo disco degli Sparks è “The seduction of Ingmar Bergman”, del 2009, da cui il gruppo sta realizzando anche un film.

Molto più recente, dell’anno scorso, l’ultimo lavoro dei Franz Ferdinand, che hanno pubblicato “Right Thoughts Right Words Right Action” soltanto l’anno scorso. Ron Mael, con immagine non del tutto inedita, ha dichiarato che il disco suonerà “come una mescolanza dei suoni delle due band. Se ci fosse stato uno scontro ferroviario tra Franz Ferdinand e Sparks, questo è come le macerie rimaste potrebbero suonare”.