Qualche mese dopo la pubblicazione di eLIGHTS (che avevamo recensito qui), Andrea Pollastro, in arte