Maddalena Conni: “E’ un segreto” in anteprima esclusiva su TRAKS

Oggi TRAKS ospita l’anteprima esclusiva di E’ un segreto, il nuovo video della cantautrice e polistrumentista piacentina Maddalena Conni. Due album alle spalle, alcune aperture importanti (Nada, Dolcenera), un brano scritto con Jack Savoretti e ora un singolo e clip ad aprire un nuovo capitolo. Sotto al video la nostra intervista.

Raccontaci chi è Maddalena Conni

Mi sento di far parte di quella fascia di esseri umani che desiderano fortemente un mondo più equo per tutti,più sano, più libero… innamorata di tutte le forme d’arte ma legata indissolubilmente alla ricerca di una sonorità da inseguire.

Da sempre. Non riesco a prescindere nulla dalla musica. È una parte che mi riporta alla mia quiete naturale, al mio rapporto con il mio corpo e alle sue esigenze più profonde. La mia ricerca del bello spazia… e il mio concetto di bello è probabilmente e giustamente diversa da canoni prefissati.

La bellezza per me è infatti diversità, ricerca, sforzo… la bellezza è limpida, senza artefatti, pura, senza finzioni.

Ricerco questo nella mia musica.

Autenticità da darmi e da dare .

E’ un segreto è il tuo nuovo singolo: ci racconti qualcosa di questa canzone, ricca di esortazioni a “muoversi” verso fasi più positive della propria vita?

È un segreto nasce da un’insofferenza verso la passività, che ognuno di noi, penso, in alcune parti o in certi contesti della propria vita vive o ha vissuto.

Vorrebbe essere uno stimolo a reagire, qualunque cosa accada. A ricordarci che siamo tutti qui, ora, che ognuno di noi è importante e può cambiare le cose che non vanno.

Il video propone un contrasto fra il cantato che dice appunto “Muoviti” e la staticità della ballerina del carillon (che poi sei tu): ci racconti qualcosa di questo clip?

Questo video è stato girato da Niccolò Savinelli nello stesso studio dove ho registrato le voci e le parti ritmiche durante la fase due di questo brutto periodo, in greenback. Le ambientazioni sono state fatte tutte a mano da Nik, davvero paziente ma soprattutto talentuoso .

La mia idea di partenza era che fosse un tuffo in una dimensione irreale ma che riuscisse a rendere il senso del testo. Restando immobilizzata in quanto ballerina di carillon, piano piano mi rovino. Mi sono innamorata di questo video.

Quali sono i tuoi punti di riferimento musicali?

Ho tantissimi riferimenti davvero, è molto difficile dirtene qualcuno escludendone altri… Tiromancino, Paolo Conte, De Gregori, Battisti, Rufus Wainwright, Regina Spektor, Fiona Apple, Pink, Carmen Consoli, Tosca, Ben Harper, Jack Johnson, The Beatles, Joni Mitchell, Rickie Lee Jones. Eccetera eccetera…

Che progetti hai per la seconda parte (speriamo migliore) di 2020?

Progetti tanti. Un altro singolo, un album, scrivere. Esibirmi ancora live non appena sarà di nuovo possibile e sicuro.

Pagina Facebook