Mosè Santamaria: “Festivalbar” in anteprima esclusiva su TRAKS

Sul finire dell’estate TRAKS ospita una nuova anteprima: il video dell’ultimo singolo di Mosè Santamaria, intitolato Festivalbar. Pubblicato il 10 settembre per LaCantina Records di Vicenza, il brano si inserisce perfettamente nel quadro che l’artista genovese sta creando ormai da qualche anno con il suo nuovo percorso musicale.

Un’estate che cambia forma, un sentimento che non può nascere perché esiste da sempre, una malinconia nostalgica di quel che dentro risuona e fatichiamo a riconoscere. Libertà e dubbi esistenziali si accavallano, mentre con il mare si prende confidenza e si fa sempre più chiaro quell’invito a partire.

Mosè Santamaria interpreta insieme a Cora Gasparotti questa fuga dall’estate e dai confini che spesso sembrano limiti: uno stabilimento balneare in una giornata nuvolosa, un aperitivo colorato. Le chiacchiere diventano confronto e riflessione, da cui inizia un viaggio dentro se stessi, cercando il coraggio di vivere pienamente.

Festivalbar, Mosè Santamaria – IL TESTO

La saudade di un ricordo delle vacanze al mare
ci crocifigge come Cristo Signore
con una calamita da frigo delle Baleari
tra zanzare e restrizioni balneari
ma come un coro di sirene al di là della scogliera
ascolto un suo vocale
dice che tra noi non serve un cazzo parlare
un po’ come andare al seggio elettorale.
Ma ti ricordi quanto era bello il Festivalbar?!
Oh Capitano mio capitano non dirmi anche tu
che ti senti un po’ giù
ci hanno rubato l’estate il sogno tropicale
un mojito al mare
Oh Marinaio mio marinaio non avere paura
è solo un’altra avventura
ci riprenderemo il sole
i cinema all’aperto un nuovo tormentone.
A volte capita di guardare il cielo
e sembra di specchiarsi per un momento
perché come i Cavalieri dello Zodiaco
abbiamo un cosmo infinito che brucia dentro
ma poi lei mi dice che non sono più come una volta
e che siamo diversi come gli occhi di Bowie.
Ma ti ricordi quanto era bello il Festivalbar?!
Oh Capitano mio capitano non dirmi anche tu
che ti senti un po’ giù
ci hanno rubato l’estate il sogno tropicale
un mojito al mare
Oh Marinaio mio marinaio non avere paura
è solo un’altra avventura
ci riprenderemo il sole
i cinema all’aperto un nuovo tormentone.
il sogno tropicale
un mojito al mare
Oh Marinaio mio marinaio non avere paura
è solo un’altra avventura
ci riprenderemo il sole
i cinema all’aperto un nuovo tormentone.
e poi succede che  ascoltiamo il mare che sembra quasi un invito a partire
ma no non ti guardare dentro che poi ti senti tanto sola da impazzire
ma ti ricordi quanto era bello il Festivalbar?!
Ci hanno rubato l’estate il sogno tropicale …

Mosè Santamaria Instagram
Mosè Santamaria Facebook