Daniele Coletta: l’intervista #senzacontesto

Questa volta siamo con Daniele Coletta, cantautore romano che ha partecipato alla sesta edizione di X-Factor. Il giovane artista ha da poco pubblicato un nuovo singolo autobiografico dal titolo Tasto rotto e, per l’occasione, abbiamo fatto con lui una chiacchierata #senzacontesto.

Ciao! Questa sarà un’intervista un po’ atipica: ti verrà chiesto di elencare e commentare cinque cose. Cominciamo:

Il disco che ti ha fatto innamorare della musica

A night at the opera dei Queen. Ricordo di essermi innamorato totalmente dei suoni, delle idee, della voce di Freddie, di Bohemian Rhapsody che, ancora oggi dopo anni, è la mia canzone preferita.

Il film che riguarderesti all’infinito senza mai stancarti

Ti direi tutti i classici della Walt Disney (sono un nerd) e Inception di Christopher Nolan.

La canzone che ascoltavi più spesso da bambino

Laura non c’è di Nek. Ricordo ancora la volta in cui mio padre, esasperato, tolse la cassetta dallo stereo e la buttò fuori dal finestrino dell’auto in corsa. Ancora se ne pente: probabilmente era meglio ascoltare la canzone mille volte che ascoltare il pianto disperato di un bambino per due ore di tragitto.

Quel libro di cui continui a rimandare la lettura

Il signore degli anelli. Opinione impopolare, lo so. Non sono ancora riuscito a vedere i film, ci ho provato e ho ricominciato il primo quattro volte ormai. Quindi mi sono comprato il libro, ripromesso di iniziare a leggerlo… ma ancora niente.

Una foto senza nessun tipo di contesto

La ragazza afghana. Non so perché ma è la prima foto che mi è venuta in mente leggendo la domanda. È uno scatto meraviglioso.

Pagina Facebook Daniele Coletta

Pagina Instagram Daniele Coletta