Giulia Malaspina: L’intervista #Senzacontesto

Giulia Malaspina pianista, cantante, compositrice e arrangiatrice di Milano ha iniziato presto la sua carriera musicale. Dopo tanti anni di studi classici e jazzistici nel luglio 2010 termina il triennio di pianoforte presso la Civici corsi di jazz col massimo dei voti.

Nel 2017 ritorna a vivere in Italia dove inizia a lavorare al suo primo disco No More Pain, composto da brani originali. Ha esordito con un concerto di presentazione sold-out al Bluenote di Milano il 24 maggio 2019. Tornata nel suo paese, Giulia riallaccia i rapporti con il celebre pianista e compositore Enrico Intra, il quale la aiuta nella realizzazione di un disco basato sul concetto di Estate, in uscita per l’etichetta Musicians & Producers di Massimo Monti.

Attualmente Giulia sta lavorando a un disco di brani originali insieme al produttore e compositore americano Jim Beard, noto per aver prodotto Elian Elias, Mike Stern, Bill Evans, Bob Berg e altri. L’album uscirà nella seconda parte del 2021. Per l’occasione, le abbiamo fatto un’intervista #Senzacontesto, chiedendole di rispondere a cinque domande fisse e di indicarci alcune sue preferenze.

Il disco che ti ha fatto innamorare della musica
Trio in Tokyo di Michel Petrucciani. Appena l’ho ascoltato ho avuto bisogno di ascoltarlo ancora e ancora e ancora…

Il film che riguarderesti all’infinito senza mai stancarti
Midnight in Paris, un classico che non mi stanca mai.

La canzone che ascoltavi più spesso da bambina

Da bambina e tuttora sono innamorata della musica Disney, la canzone che ho ascoltato più spesso è la colonna sonora de La Sirenetta.

Quel libro di cui continui a rimandare la lettura

Sinceramente non ci sono libri di cui continuo a rimandare la lettura, quando voglio leggere un libro tendo a leggerlo subito senza aspettare.

Una foto senza nessun tipo di contesto

Mi viene in mente un ritratto di Marilyn Monroe, semplice e meraviglioso.

Pagina Facebook Giulia Malaspina