Julie’s Haircut headliner al Mosaico Festival 2018

Dopo aver annunciato in queste settimane i vari artisti che si esibiranno nella seconda edizione del festival cremonese, la line up del Mosaico Festival 2018 è chiusa con l’annuncio degli emiliani Julie’s Haircut, il 22 settembre.

Il Collettivo composto da cinque musicisti emiliani è fautore dal 1994 un percorso unico e trasversale. Negli anni la musica dei Julie’s Haircut si è mossa verso territori più sperimentali, concentrandosi maggiormente sull’improvvisazione e la ricerca sonora, senza perdere contatto con il groove e la melodia che hanno caratterizzato la loro musica fin dal primo giorno.

A febbraio 2017, entrano nel roster della prestigiosa label inglese Rocket Recordings e pubblicano l’album Invocation and Ritual Dance of My Demon Twin. Un lavoro acclamato da critica e pubblico che li consacra come uno dei più interessanti progetti italiani. Dopo alcune date europee il 22 settembre porteranno in Piazza le canzoni della loro nuova uscita prevista per settembre, Karlsruhe e Fountain, due singoli su vinile rosso in edizione limitata.

I Julie’s Haircut chiuderanno una lunga giornata di live che inizierà dal pomeriggio con l’alternative rock dei Sydrojé, l’unico progetto cremonese sul palco, a cui seguirà Berg, da Milano, solo project basato su loop vocali e beat box. L’attenzione si sposterà poi verso il Vinyl Bistrot di Chocolat Cafè, una zona food ampliata che, oltre a un menù creato appositamente per l’occasione, proporrà un Djset durante l’orario della cena.

La seconda tranche di concerti sarà inaugurata dai giovani Dear Ornette, terzetto mantovano dalle più varie influenze che presenterà a Mosaico il primo disco. Seguirà il power trio torinese Stearica, progetto strumentale che ha calcato i palchi dei più autorevoli festival europei che darà poi spazio alla psichedelia occulta dei padovani Mamuthones.

Pagina Facebook