Kappa FuturFestival 2020 annuncia la lineup completa. Sabato 4 e domenica 5 luglio al Parco Dora di Torino si esibiranno in live e djset 48 fra i più grandi nomi della scena elettronica mondiale da mezzogiorno a mezzanotte.

Sono già oltre 15mila le presenze confermate da 58 nazioni diverse a cinque mesi dal festival, dato che conferma la grande attesa e l’interesse internazionale che pochissime altre realtà musicali italiane riescono a suscitare.

Tra gli artisti annunciati ci sono delle certezze assolute: Tale Of UsSolomunRicardo Villalobos. Presenze amatissime e, per certi versi, immancabili: autentici dominatori globali dei dancefloor tech-house. Ci sono poi delle gemme assolute, preziosissime -il grande Laurent Garnier, il live di Cybotron, il nuovo progetto speciale di Mathew JonsonPalms TraxHoney Dijon, club culture ad altissimi livelli, nomi iconici. E ancora Craig RichardsLeonSonja MoonearRichy AhmedMella DeeAntalLauren Hansom.

E poi c’è, come mai in passato, l’apertura tanto potente quanto calibrata verso le sfere più pop ed “inclusive” della dance contemporanea, a rendere davvero questa edizione 2020 di Kappa FuturFestival un’ulteriore sfida, una sorpresa, un nuovo passo in avanti nel giocare il ruolo dell’essere uno dei festival più rilevanti a livello mondiale: CamelphatSolardoFisher, a cui bisogna aggiungere, fra i nomi già annunciati, un headliner eccezionale come Diplo.

Questi nomi si vanno ad aggiungere all’elettronica sofisticata di Agoria, la super-stella Amelie Lens, la rivelazione Bedouin che combinano techno a influenze orientali, Blackchild, il grande Carl Craig che presenta il suo spiazzante progetto live Paperclip People, l’astro in ascesa Denis Sulta, leggende come Derrick Carter e Derrick MayDetlef, Enrico Sangiuliano uno fra dj/producer italiani più promettenti della scena, Farrago, il dominatore partenopeo della techno Joseph Capriati, Milo Spykers, Paco Osuna, Patrick Topping e, infine, il veterano Satoshi Tomiie, ancora efficacissimo e visionario.

Per non dimenticare i primi grandi nomi annunciati per questa edizione, come la leggenda Carl Cox e le “certezze” Jamie Jones e Martinez Brothers (in un incandescente back to back) sono delle figure ormai abituali per il Kappa FuturFestival, e lo stesso dicasi per sonorità più morbide e soulful come nel caso del monumento della musica house Danny Tenaglia o del campione della nuova generazione dj “eclettici” Motor City Drum Ensemble, nell’edizione 2020 ci sono nomi che rubano davvero l’attenzione.

In primis Diplo: uno dei dj/produttori di maggior successo su scala globale, capace di combinare pop futurista e underground, sperimentazione e successo, con una popolarità e una capacità di attraversare steccati davvero incredibili. Ma da sottolineare anche la presenza di nomi come Micheal BibiPawsaAnotr o Dennis Cruz: talenti in fortissima ascesa, a dimostrazione della grande attenzione verso lo scouting sui nuovi protagonisti della club culture. 

Pagina Facebook