Nembutal è il nuovo video dei Leda, ultimo estratto in ordine di tempo da Memorie dal futuro, il più recente disco della band.

Nembutal è la traccia più psichedelica dell’album. Ogni canzone ha sfumature diverse e in questo terzo singolo, la forma canzone si decompone in un loop sonoro denso di chitarre distorte, echi lontani, ritmo magnetico.

“Nembutal” è il nome di un potente barbiturico che può essere utilizzato nei percorsi di fine vita. A proposito di uno dei maggiori dibattiti della bioetica moderna, il filosofo Hans Jonas riconosce il diritto di vivere come fonte di tutti i diritti, incluso quindi quello di morire.

Il video vede nuovamente la collaborazione tra i Leda e Marco Bragaglia, regista del primo singolo Ho continuato, che dichiara: “E’ stato interessante trattare un tema così delicato lavorando con del materiale così vitale come degli spezzoni di filmati analogici di una neonata presi da vecchi VHS. Per realizzare questo video, mi sono immaginato di essere nei panni di questa neonata che oggi è diventata una ragazza.

Con gli occhi della ragazza, ho immaginato che stesse facendo un viaggio dentro se stessa, vedendosi  nuovamente piccola e inerme, ma consapevole della sua duplice condizione: avere tutta una vita da vivere, ma al tempo stesso di aver già vissuto e preso delle decisioni che le potrebbero negare un futuro prossimo.

Per la realizzazione del video ho avuto un approccio sperimentale e creativamente libero dove ho lasciato fluire tante emozioni contrapposte, facendomi trasportare dalla musica della canzone, immedesimandomi in questa storia di finzione trasformando completamente il girato di repertorio.

Pagina Facebook