Max Gazzè: “Il farmacista” è il nuovo video #TrakOfSanremo

Max Gazzè è ormai un veterano del palco del Teatro Ariston: quella 2021 è la sesta partecipazione dell’artista romano. Il brano in gara si intitola Il Farmacista, ed è accompagnato da un look decisamente ricercato. In scena arriva vestito come Salvador Dalì e come Leonardo Da Vinci, quasi allucinato, uno scienziato pazzo come pazzo è il protagonista del suo brano. Un mix di erbe medicinali, di principi attivi più o meno efficaci per curare quelli che, a suo dire, sono i problemi più comuni del gentil sesso.

Ironia e talento: Il Farmacista richiede senza dubbio qualche ascolto prima di entrare definitivamente in testa. E, come spesso accade con i brani di Max Gazzè, probabilmente poi non si scollerà più.

Max Gazzè, “Il Farmacista” – Il testo

(Si può fare!)
Polvere d’amore, Té verde due bustine
E non mi dici più che non ti va…
Dimetisterone, poi Norgestrel in fiale
Per chiuderci una notte in camera!
Son tutte soluzioni al naturale…
Amore Mio, Vedrai che male non ti fa…
Te le ho create io, ma in nome della scienza
Per quella tua tendenza alla rigidità!
Trifluoperazina, Stramonio e Pindololo…
Un pizzico di Secobarbital:
Somministra prima di un logorroico assolo
E via anche questa smania di parlar!
Non c’è neppure controindicazione…
Amore Mio, ti dirò come si starà
Senza il pesante tuo brusio da conferenza
Che mi rompe l’anima!
Io ho la soluzione
(Si può fare!)
Per un tormento che attanaglia,
punto debole o magagna e qualsivoglia imperfezione!
Per tutto invento, stai tranquilla,
una bio-chimica pozione!
(Ma che cos’è?)
È quel miracolo che non ho visto mai
In nessun’altra se non te dopo la cura,
E stai sicura che stavolta è quella buona
E presto mi ringrazierai!
Noci, Zafferano, Lavanda e passiflora…
Poi ci mettiamo anche del guaranà:
Travasare piano l’essenza su verdura…
Contro lo shopping è una favola!
E per i troppi tuoi salti d’umore,
Fiore Di Bach e aggiungo vitamina E…
Ma addizionando del trifoglio rosso posso
Cancellarti anche lo stress!
Io ho la soluzione
(Si può fare!)
Per la pettegola che origlia…
Vanità, coda di paglia o qualsivoglia imperfezione!
Per tutto invento, stai tranquilla, una bio-chimica pozione!
(Ma che cos’è?)
È quel miracolo che non ho visto mai
In nessun’altra se non te dopo la cura, e stai sicura
Che stavolta è quella buona e presto mi ringrazierai!
Ma adesso aspetta Cara, c’è un problema:
Questa camicia m’incatena un po’…
Me l’hanno stretta a forza sulla schiena…
Non chiedermi perché, io che ne so!
(Si può fare!)
(Ma che cos’è?)
È quel miracolo che non ho visto mai
In nessun’altra se non te dopo la cura,
E stai sicura che stavolta è quella buona
E presto mi ringrazierai!
Io ho la soluzione
(Si può fare!)
Per un tormento che attanaglia,
Punto debole o magagna e qualsivoglia imperfezione!
Per tutto invento, stai tranquilla, una bio-chimica pozione!
(Ma che cos’è?)
È quel miracolo che non ho visto mai
In nessun’altra se non te dopo la cura,
E stai sicura che stavolta è quella buona
E presto mi ringrazierai!

Pagina Facebook Max Gazzè
Pagina Instagram Max Gazzè