Meraviglia Festival 2019: il programma

Di Isabella Rizzitano

Ritorna il Meraviglia Festival, il festival capace di integrare le proposte della scena musicale italiana e internazionale con la suggestiva cornice fornita dall’Alpe di Mera, nel cuore della Valsesia. La sesta edizione si svolgerà il fine settimana del 27 e 28 luglio.

Il festival è nato nel 2014 nel prato della baita di Ritmonio grazie all’intento di un gruppo di amici appassionati di musica e buon cibo.

Da quella prima edizione, il raduno ha sempre mantenuto il suo punto di forza nel gruppo che lo ha ideato, formato da professionisti della comunicazione e dell’organizzazione di eventi, ma riuscendo allo stesso tempo, a mantenere un carattere intimo che si discosta dai canoni classici dei raduni estivi.

Cosa fa la differenza? La location. L’Alpe di Mera si trova a 1600 metri circa, nel cuore della Valsesia e si tratta di un piccolo abitato composto da alpeggi e pochi alberghi. Durante l’inverno la località sciistica è popolare per la vicinanza a Novara e a Milano, d’estate si trasforma in un luogo di relax che gode di un panorama unico.

Negli anni, il palco del Meraviglia si è appoggiato a due rifugi dell’Alpe e all’area parco giochi della Proloco. L’accampamento di tende nato spontaneamente si estende nel grande prato che declina dietro al parco. Il pubblico è accomunato dalla passione per la musica e per la montagna.

Non mancano le famiglie e il festival è strutturato in modo da avere offerta anche a pranzo/merenda, soprattutto la domenica.

Se la prima edizione si poteva definire un micro festival con musicisti del territorio come Disordine delle Cose e Park Avenue, negli anni le scelte si sono orientate soprattutto sul folk e sul countru, su reggae e l’elettronica downtempo/jazz, in grado di creare il giusto mood per godere appieno del relax.

Quest’anno sarà il turno dei milanesi Mama’s Anthem; con loro salirà sul palco anche la Babbutzi Orchestra, capace di fondere suoni balcanici e psychobilly.

Altri nomi da non perdere nella line up 2019 sono l'alt.folk del britannico Gabriele Moreno & theQuivering Poets, Kassie Afo, all’esordio con il suo nuovo progetto musicale che lega elettronica e musica afro-cubana, e Jørgen Thorvald, progetto di Gionata Bettini in collaborazione con NoiseCube Production, che si muove fra techno, old school e EBM.

Non solo musica ma anche, come detto, buon cibo. Il festival offre una proposta gastronomica focalizzata su prodotti del territorio di qualità, yoga mattutino e trekking verso la vetta panoramica del’alpeggio, un’escursione poco impegnativa che regala un panorama mozzafiato.

Il Meraviglia Festival strizza l’occhio all’ambiente, utilizzando materiali biodegradabili per tutte le consumazioni, allo scoop di sensibilizzare il pubblico al rispetto per la natura.

Appuntamento dunque il 27 e 28 luglio ad Alpe di Mera (VC) per il Meraviglia Festival.


Pagina Facebook

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi