Non è proprio un esordiente, Antonello Brunetti, cantautore acustico di origini calabresi, che ha appena pubblicato in proprio On My Own Way, ep di cinque canzoni. Così presenta l’ep Brunetti: “On My Own Way” rappresenta il raggiungimento di un nuovo livello di consapevolezza, che può avvenire soltanto “mollando la presa” susituazioni che non ci appartengono più, ma i cui residui emozionali spesso ostacolano il fluire del nostro tempo e della vita stessa”.

Eppure Brunetti non ha mai mollato la presa: esordio nel 2011 con un album folk rock, svolta dance nel 2012, pop rock nel 2013, quindi indie con la band Alphawave, cover di Jeff Buckley nel 2014, esperienza londinese nello stesso anno e quindi ritorno al folk rock, con un album intero già annunciato per il 2016.

Antonello Brunetti traccia per traccia

La prima traccia è anche il primo singolo e video, nonché la title track: insomma investitura pesante per On My Own Way, che cerca di rappresentare degnamente il tutto con due minuti e mezzo di accordi acustici, duetti vocali e un atteggiamento calmo ma non troppo rilassato.

E se i gatti sono tra i più cliccati su Internet, ci sarà un perché: My Cat ripropone un panorama acustico, interazioni vocali ma un mood più leggero e sereno. Qualche indizio di intensità in più all’interno di The Keeper, e qualche ricerca più articolata nel campo delle armonie vocali.

Poca serenità nelle linee di Underwater, qui proposta in versione live, e con un’elegante frase di flauto ad ammorbidire un po’ la canzone più aggressiva e adirata dell’ep. A dire il vero è un po’ acido anche il giro di chitarra di Illusions of Myself, anche questa in versione live, messa a chiusura dell’ep.

Le qualità che Antonello Brunetti mette in evidenza sono di buon livello: voce, strumenti, ispirazione e capacità di impatto emozionale sono tutte al proprio posto, gestite in maniera corretta. Forse da aggiustare sono alcune scelte di fondo: per esempio si sa già che il prossimo disco sarà in italiano, forse in contraddizione non soltanto con la lingua, ma anche con la musicalità di questo ep. Ma giudicando soltanto di ciò che abbiamo già sentito, non si può che essere soddisfatti.

Se ti piace Antonello Brunetti assaggia anche: Sunday Morning, “Instant Lovers”

Ecco il video di On My Own Way: