Non doveva esserci Amadeus, che avevamo salutato caramente l’anno scorso. E invece eccolo qua di