Valentina Polinori, “Trasparenti”: recensione e streaming

Trasparenti è il secondo album di Valentina Polinori. Il disco arriva a tre anni dal precedente Mobili, lavoro che l’artista romana ha portato a lungo in tour in tutta Italia, realizzando anche numerosi concerti di apertura, da Lo Stato Sociale a Galeffi, da Julie’s Haircut & Persian Pelican a Cristina Donà e Ginevra Di Marco.

Il nuovo album è scritto interamente da Valentina: dolcezza e intimità si inseriscono nel movimento di sonorità elettroniche. L’album è stato anticipato dal video e singolo Bosco, seguito da Lo Spazio e dell’ultimo estratto Lontani.

Valentina Polinori traccia per traccia

Questioni di acqua all'interno di 16 vasche, brano con una certa qual ambiguità e inquietudine sonora che si sviluppa a inizio album.

Si procede con Bosco, che si innalza un po' per volta e con grande tranquillità. C'è una certa dolcezza dinamica che si apre in Lontani, ultimo singolo e canzone con una certa danza interna.

Più soffusa e sommessa, e anche malinconica, ecco poi Camilla, che ha un "cuore di cicogna" e trasmette sensazioni di solitudine.

Delicatezza e voglia di uscita (forse non di movida) in Andiamo fuori, che parla di domeniche mattina e di ombre prestate.

Niente parla di tentativi falliti, con qualche pizzico di surreltà, posta sempre con gentilezza, anche se qui la sezione ritmica si fa sentire.

Il pianoforte si muove piano ne Lo spazio, meditabonda e contemplativa. Io credo che parla di sonno o della sua mancanza, con toni particolarmente morbidi e quasi gioiosi.

C'è un po' di folk alla base di Fa lo stesso, che parte da un bacio (dato o non dato?) per raccontare di qualcosa che non è mai successo.

Chiusura un po' rock, quella di Sembra un fiore, almeno a giudicare dalle veloci sciabolate di chitarra, che comunque si immergono in un panorama morbido. Considerazioni "musicali" chiudono l'album.

Ci sono tanti piccoli mondi nel disco di Valentina Polinori, qualcuno sul punto di sbocciare, qualcuno più vicino all'esplosione. Il tutto si traduce in dieci canzoni graziose e dal carattere diversificato, buone per la stagione che arriva e forse anche per tutte le altre.

Genere: cantautrice

Se ti piace Valentina Polinori assaggia anche: Elena Sanchi

Pagina Facebook

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi