AdriaCo: “Assedio” è il nuovo video

Il cantautore AdriaCo presenta Assedio. Il brano descrive dinamiche familiari che appesantiscono gli anni di passaggio alla vita adulta e a cui risponde nell’ottica dell’amore.

L’arrangiamento oscilla tra rock, dance-pop e tamburi da guerra ed è frutto della collaborazione tra AdriaCo ed Eulalia. Per la ritmica sono stati usati campionamenti come posate sfregate, chiavi, tubi sonori e suoni elettronici.

Questa canzone è presa dalle pagine più recenti dei miei diari, anche se la melodia è stata per anni nei miei appunti come Canzon prodiga, perché tornava sempre ma non riuscivo a darle un testo. Non ho mai avuto dubbi sull’argomento che avrei trattato, la melodia mi portava sempre lì, la difficoltà di trovare un punto di incontro, un canale di comunicazione per essere AdriaCo. Mentre il tempo inesorabilmente scorre e forse era necessario che ciò avvenisse per trovare in qualche modo una tregua. La perdita di persone care ci mette di fronte a un dato di fatto: la vita ha una fine e non abbiamo alcun controllo su questo. È solo l’amore a dare un senso al tempo finito che abbiamo. Il ticchettio delle lancette ci spaventa ma è anche il motore di tutto

Ad accompagnare l’uscita di Assedio, il videoclip girato presso Ostudio, che vanta della regia di Marco Aquilanti (Nuvole Rapide Produzioni) con un montaggio di vecchie tape dal repertorio della famiglia di AdriaCo.

Assedio è il terzo brano uscito del progetto discografico Collezione di Arretrati. Le grafiche di tutto l’album sono state curate da Matteo Lucibello (Tutti Matti) che ha visualizzato il richiamo all’infanzia, il caleidoscopio di colori e sfumature anche nei suoi tratti più ansiogeni, con delle illustrazioni grottesche che rimandano al mondo dei cartoni animati vintage.

Pagina Instagram AdriaCo