Angela Iris è il nome d’arte di Angela Ieriti, giovane cantautrice milanese. Un bel guaio è il nuovo ep. La musica arriva nella sua vita alla tenera età di 11 anni, quando al pianoforte compone il suo primo brano. Dopo una lunga gavetta composta da centinaia di concerti in giro per l’Italia arriva ad aprire i concerti di cantanti importanti della musica indipendente italiana (Bianco, Vallanzaska, Giorgieness) e anche di nomi internazionali come Laura Gibson.

Un bel guaio, il primo ep di Angela Iris, arriva dopo il suo primo singolo, Settembre. In questo lavoro discografico Angela parla di se stessa, di quello che vede e che vive; i suoi testi sono onesti e sinceri, semplici ma mai scontati, rispecchiano i sentimenti e le esperienze di una giovane donna di 25 anni. Questi temi sono raccontati attraverso una prospettiva fresca, disillusa e con un pizzico di ironia.

Angela Iris traccia per traccia

Il viaggio nella musica di Angela si apre con la canzone Guaio, una ballad in cui Angela si sfoga su quella parte di realtà che la società ritiene sbagliato ma che la cantautrice sceglie sempre.

L’ep continua con la seconda traccia, Gatto. La metafora con questo animale viene usato dalla cantautrice per descrivere la fine della sua relazione e la fuga del suo ex fidanzato. Angela usa questa canzone come catarsi per liberarsi del dolore che causa la fine di un amore che si credeva fosse eterno.

La musica diventa più lenta nella canzone Pois: è una lettera aperta a Marcella, una ragazza che immagina il mondo come i manga che ama leggere. Angela spiega a questa anima innocente che purtroppo la vita non è così bella come l’immagina, si chiede che qualcuno noterà quella gonna a pois e il cerchietto che ogni sera compare in un bar a bere un Negroni sbagliato.

Il suono del pianoforte introduce la quarta traccia dell’ep, Fuori nevica. La neve è vista come una metafora dell’anima di Angela, che in quel momento non riesce ad alzarsi ma dentro di sé vuole puntare alle stelle e riprendere in mano la propria vita e i propri sogni.

Il viaggio nella musica di Angela si conclude con la canzone Orecchio. Questa traccia è dedicata alla riflessione della cantautrice su ciò che ha fatto nella sua vita e sul tempo che scorre.

L’album Un bel guaio porta l’ascoltatore in un mondo dove le paure e le speranze di una giovane donna che usa la musica per ritrovare la forza per continuare ad andare avanti nell’affrontare gli ostacoli che la vita ti pone.

Pagina Facebook