Atmonauta presenta Zanzibar,  una canzone d’amore ai tempi delle sonde su marte, un tuffo nel pop moderno, con una chiave di lettura originale, una voce graffiante con un testo intenso e frizzante, una verve autorale non da tutti che sa andare oltre i soliti clichet della triade italiana “sole, mare, amore..”.

Pagina Facebook