Bak, all’anagrafe Gianluca Baccarini, pubblica il primo singolo da solista intitolato Andrà tutto bene. Una canzone che nasce nel momento in cui molti di noi affrontano la solitudine di una quarantena e dove Bak, cantautore romano con alle spalle tante esperienze in band indipendenti, descrive il senso di solitudine, le ansie, le paure e il senso di abbandono di un amante che nello sconforto di questo momento sopravvive nella speranza di poter riabbracciare il suo amore quando tutto sarà finito.

Ci racconti chi è Bak?

In poche parole, un sognatore con una grande passione per la musica in tutte le sue forme.

Hai scritto la tua nuova canzone in una notte. Ci racconti che notte è stata?

Sicuro è stata una notte molto particolare, c’era un silenzio irreale, quasi spettrale.

Ci dici qualcosa anche del video?

È stato un lavoro molto complesso perchè non potendo girare abbiamo utilizzato quello che avevamo a disposizione. 

Al di là della mancanza degli affetti, c’è qualcosa di positivo che ti porterai dalla quarantena?

Sicuramente questa situazione ci ha insegnato a sfruttare meglio il nostro tempo per approfondire interessi, hobby e passioni. 

Quali sono i tuoi progetti per il futuro, visto che di futuro bisogna pur parlare?

Una volta finita la quarantena ritornerò in studio per finire l’album con i Kopi Luwak come Bak usciranno nuovi singoli sempre accompagnati da videoclip.  Naturalmente appena sarà possibile farlo. 

Pagina Facebook