Be a Bear, l’orso che fa i dischi tutti usando solo l’iPhone, ha pubblicato di recente Martin doesn’t agree, ep da quattro pezzi. Gli abbiamo chiesto qualche parere in merito.

Ci vuoi raccontare come nasce l’ep?

Questo ep nasce perché non mi piace stare fermo! Avevo alcune canzoni che non avevo mai pubblicato che però ho sempre ritenuto valide… validissime! E comunque fanno parte del percorso e crescita dell’orso… Martin doesn’t agree proviene dal mio ultimo album mentre le altre sono più vecchie: ho notato però che stanno comunque molto bene assieme. Questa cosa mi ha colpito molto.

Passano gli anni ma continui a usare l’iPhone per le tue canzoni, nonché strumenti giocattolo di tanto in tanto. Pensi che tradirai mai questa strumentazione?

Fedele alla linea! Con questo progetto non credo che cambierò mai, è una parte essenziale del progetto Be a Bear. Al massimo posso cambiare o aggiungere giocattoli… o passare ad Android (non credo però!)

Ci regali una battuta su ognuno dei quattro brani dell’ep?

Martin in realtà è Rocco Siffredi, Fat Trip è nata con la pancia strapiena dopo un pranzo esagerato di Pasqua, in Elecromoon Feeling invece ero sul divano con una certa “fattanza” e mi sentivo come se stessi saltellando e ballando sulla luna (guardate il video!). Infine The Great Escape, una canzone breve che mi ha fin da subito trasmesso un sentimento di fuga: quante volte scappiamo o siamo scappati nella vita?! Anche il video è interessante, un collage di gente che scappa preso da film famosi.

Hai già in mente quali saranno i prossimi passi dell’Orso?

È appena uscito l’ep “Martin doesn’t agree” ma a breve uscirà un’altro lavoro molto interessate, non voglio svelare troppo ma si parla di diversi remix!

Pagina Facebook