Hugomorales una volta era Elio Petri , e come Elio Petri ha pubblicato “Non è morto nessuno” (Matteite/Venus 2010) e “Il bello e il cattivo tempo” (Cura Domestica 2013). Ora Elio diventa Hugomorales (omaggio a Victor Hugo Morales, il telecronista sportivo uruguaiano che commentò la celebre Argentina-Inghilterra dei mondiali dell’86, quello in cui Maradona segnò il gol con la “mano de Diòs” e il secondo dribblando tutta la squadra avversaria: per la performance di Morales, cerca su YouTube).

Poi Hugomorales ha esordito nel dicembre 2013 con un pezzo inedito intitolato Vasca da bagno, pubblicato nella compilation internazionale After the Storm, realizzata dall’etichetta londinese Damnably Records in favore dei sopravvissuti al terremoto delle Filippine. A maggio 2015 l’esordio dal vivo, in supporto al tour italiano del musicista di Bristol SJ Esau. Ora è in arrivo il primo album, che sarà composto da 11 brani e verrà pubblicato dalla neonata etichetta romana Tazzina Records. Ecco il teaser del disco: