Inarte.teo: l’intervista #Senzacontesto

Paranoia è il nuovo singolo del progetto solista di Matteo Salvi, inarte.teo. Un mondo sinora inesplorato che ci porta a contatto con un cantautore romano classe 1999 che ci racconta in questo brano un periodo passato tra difficoltà e insicurezze, alla ricerca costante di un equilibrio. Gli abbiamo rivolto qualche domanda #senzacontesto.

Il disco che ti ha fatto innamorare della musica

Indubbiamente Values & Virtues degli Alazka, e un disco che ho consumato tantissime volte, dalla prima all’ultima traccia!

Il film che riguarderesti all’infinito senza mai stancarti

Di solito non guardo i film più di una volta, però se dovessi sceglierne uno che riguarderei più volte direi Remember Me.

La canzone che ascoltavi più spesso da bambino

Ce ne sono molte a dire il vero, però quella che ho ascoltato di più credo sia Money For Nothing dei Dire Straits, mio padre era completamente innamorato di quella canzone.

Quel libro di cui continui a rimandare la lettura

Nessuno, sono una persona piuttosto meticolosa e non lascio mai nulla. Da poco ho cominciato Kobane Calling di Zerocalcare, è un fumetto ma devo dire che mi ha preso moltissimo perché in un contesto così delicato riesce a tirare sempre fuori un po’ di satira e riesce a strapparti una risata

Una foto senza nessun tipo di contesto

Pagina Instagram inarte.teo