Ivan Francesco Ballerini, “Ancora libero”: recensione e streaming

Si intitola Ancora libero il nuovo disco del cantautore toscano Ivan Francesco Ballerini disponibile sui tradizionali canali fisici e digitali. Si rinnova la squadra che lo ha affiancato al suo esordio nel 2019 con Cavallo Pazzo, lavoro interamente dedicato ai Nativi Americani e alle loro gesta.

Questa volta la narrazione si sposta nel quotidiano, disamina personale e sociale, tra quel che è il mondo che ci vive attorno, ci misura, ci condiziona e quelle che sono ancora le nostre libertà. L’amore diviene cardine e punto di riferimento per tanta parte dell’ispirazione lirica del disco. Numerose le mani e le voci narranti di questo suono pulito e di semplice umiltà, dagli arrangiamenti guidati da Alberto Checcacci alle visioni di Nedo Baglioni che torna anche a firmare la produzione video di questo disco.​

Ivan Francesco Ballerini traccia per traccia

Paragoni alati quelli che aprono Volare libero, brano esplorativo e aereo, che gira su voce e chitarra e apre l’album. Un po’ di elettricità esplode nel finale.

Si torna però subito all’acustico con la morbida Ho imparato, racconto di vita che alterna i ritmi e si arricchisce di suoni.

Promesse di eternità si incontrano all’interno di Da mondi lontani, scelta anche come singolo e video.

Questioni di giardinaggio e immagini semplici quelle di Guardo dalla finestra, ritratto adornato dal violino.

Per me sempre sarai parla di madri, con un’aria da madrigale antico. Molte antichità anche nella filastrocca di Se sei triste.

Dio c’è aggiunge contenuti spirituali a episodi quotidiani. Io non ti vizio ha l’apparenza di una lettera a una figlia, contrassegnata da ritmi danzati e uno sguardo sul futuro.

Giri di chitarra enfatici aprono Cuore di metallo, che parla di solitudine e di ricordi infantili. Ancora libero inserisce un po’ di blues e qualche polemica.

Al contrario si torna a toni molto più seri con Cambiare vita, ritratto di esistenza persa eseguito con toni drammatici. Si chiude con Non sono una stella, cantata da Monica Barghini.

Necessita di un pubblico paziente il nuovo disco di Ivan Francesco Ballerini, che non abbia troppa fretta e che apprezzi i dettagli di un cantautorato molto tradizionale e omogeneo.

Genere musicale: cantautore

Se ti piace Ivan Francesco Ballerini ascolta anche: Parsifal

Pagina Facebook Ivan Francesco Ballerini