PeM Music Contest 2023: il report della finale

C’è una piacevole luna piena sopra il Country Sport Village di Mirabello Monferrato, sede della finale del PeM Music Contest questa sera: una buona notizia visto che la serata di chiusura del concorso è stata rimandata di una settimana causa bufera.

Ma le sempre più frequenti irregolarità climatiche hanno risparmiato stavolta l’atto finale della gara riservata agli under 35 nati e/o residenti nella provincia di Alessandria, nell’ambito di Pem – Parole e Musica in Monferrato, manifestazione che si allunga e si allarga in tantissimi comuni, con una proposta sempre più variegata.

In finale ritroviamo Camilla Baraggia, Linn, Filippo Repetto e Carolina Piola, che portano con sé quattro stili diversi di cantautorato, inteso nel senso più largo possibile. Enrico Deregibus, direttore artistico della manifestazione, mi ha invitato a far parte della giuria presieduta da Alberto Bazzurro e, anche se non amo particolarmente dare voti, colgo l’occasione per assistere a una piacevole esibizione dal vivo di quattro giovani artisti che cercano di partire da qui e di arrivare il più lontano possibile.

I ragazzi sul palco danno effettivamente il meglio di sé. Ci sono sbavature e correzioni da apportare, ma è questione di esperienza, per lo più. Camilla Baraggia si presenta con una formazione di quattro elementi e con una proposta pop-rock con qualche colore mediterraneo. La scrittura è buona, la voce anche, l’interazione con la band andrebbe decisamente migliorata e non dovrebbe “coprirla” troppo, anzi dovrebbe farsi più laterale per permettere al suo talento di sbocciare del tutto.

Un po’ come ha fatto Linn, che in teoria farebbe trap, ma che fin da quando prende in mano il microfono spiega che ha lavorato all’inverso e invece di mettere in campo basi ed elettronica si è presentata accompagnata da un chitarrista acustico che permette alla sua voce e alla sua scrittura fitta e brillante di prendersi la scena. Piccola, minuta, capelli rossi (anche se di quale rosso non saprei dire) e personalità spiccata, la ragazza ha già capito due-tre cose di questo giochetto e ha una voce che ha colori soul-r&b che possono spingerla anche fuori dal mondo dell’hip hop o comunque completarne la proposta complessiva.

Talento e sangue giovane

Merita attenzione Filippo Repetto, che ha soltanto sedici anni e che però si muove già con una notevole consapevolezza sul palco, quasi ci fosse nato. Filippo canta su basi electro-pop, con qualche curiosa influenza vintage: certo i testi sono ancora un po’ deboli, l’influenza di certa musica televisiva (tipo Amici) va abbandonata e qualche problema tecnico ne limita un po’ la performance, ma sarei lieto fra dieci anni di essere indicato come “quello che non ha capito subito il talento di Filippo Repetto”, che nel frattempo è sbocciato e ha fatto una carriera clamorosa.

Chiude il quartetto Carolina Piola, anche lei accompagnata da tre elementi (ma senza chitarra), che ha un po’ più esperienza a propria disposizione e la mette in campo con un cantautorato solido, piuttosto classico, emozionale ma tranquillo, ma capace anche di momenti più frizzanti e ironici.

Mentre il vincitore dell’anno scorso, Nicola Project, tiene il palco in maniera convincente con la sua Tutti nei guai, la giuria si riunisce in separata sede per stabilire a chi andranno gli svariati premi messi a disposizione da PeM e dai suoi sponsor, tra cui una borsa di studio musicale del valore di 800 euro.

E per tutti i giurati è evidente che la vittoria va assegnata a Linn, che ha convinto in modo pieno durante la serata e che sembra la più “pronta” ad affrontare i passi successivi, con quel piglio e quella sfrontatezza che, accanto al talento, possono portarla a palchi più prestigiosi. Carolina Piola si aggiudica il premio di 500 euro messo a disposizione dall’Accademia Musicale Lizard di Ozzano Monferrato.

In cima all’articolo, come da buona abitudine di TRAKS, c’è la playlist con una canzone di ogni finalista: meritano un ascolto, e ne meritano anche di più dal vivo, dovessero incrociare le vostre strade in futuro. La luna è sempre lì, alta sulle colline del Monferrato, il contest è finito ma si va via con la consapevolezza che qualcosa di nuovo e di buono è in movimento anche da queste parti.

Pagina Facebook PeM
Pagina Instagram Camilla Baraggia
Pagina Instagram Linn
Pagina Instagram Filippo Repetto
Pagina Instagram Carolina Piola