Si avvicina la finale della quindicesima edizione del Premio Bianca d’Aponte e mentre la serata prende forma, arrivano i nomi dei primi ospiti.

Il contest per cantautrici che si svolgerà al Teatro Cimarosa di Aversa i prossimi 25 e 26 ottobre, accoglierà sul palco la coppia formata da Ginevra Di Marco e Cristina Donà, entrambe già madrine della manifestazione e protagoniste di un tour e un disco che le ha viste collaborare.

Le due artiste si esibiranno durante la serata di apertura, venerdì 25 ottobre.

Con loro, saliranno sul palco anche il cantautore e produttore siciliano Toni Canto e la perfomer e cantautrice romana Pilar mentre, come già annunciato, madrina della quindicesima edizione sarà Tosca che presiiederà la giuria e si esibirà con un brano di Bianca d’Aponte, cantautrice prematuramente scomparsa a cui è dedicato il festival.

Presente anche la vincitrice dello scorso anno, Francesca Incudine, mentre a guidare la serata saranno Carlotta Scarlatto e Ottavio Nieddu.

Tante le novità che arriveranno e nelle prossime settimane saranno annunciati i nomi degli altri ospiti.

Il cuore della manifestazione rimane il concorso.

In lizza per il massimo riconoscimento ci sono Eleonora Betti da Arezzo con Quaranta volte, Chiara Bruno da Palermo con Ammazziamo questi padri, Chiarablue da Rieti con DueAgostoMillenovecentottanta, Rebecca Fornelli da Bari con Quello che ci manca, Jole da Manfredonia, in provincia di Foggia, con La turista e il gondoliere nelle sfere di vetro con neve, Martina Jozwiak da Ancona con Scrivimi, Lamine da Trapani con Penna Bic, La Tarma da Reggio Emilia con Usignolo meccanico, Giulia Ventisette da Firenze con La bellezza e Cristiana Verardo da Lecce con Non potevo saperlo.

Oltre al pemio assoluto Bianca d’Aponte, sarà assegnato anche il premio della critica, dedicato a Fausto Mesolella, storico direttore artistico della manifestazione, a cui è succeduto Ferruccio Spinetti.

Il contest darà diritto a un tour di otto concerti realizzati grazie al NuovoImaie per la vincitrice o, in mancanza dei requisiti richiesti dall’organizzazione, a una delle altre finaliste.

A scegliere le dieci artiste in gara ci ha pensato un Comitato di Garazia del Premio, composto da 75 tra giornalisti, produttori, musicisti e addetti ai lavori tra i più importanti del panorama italiano.