86callo: lo sfogo adatto per sconfiggere i miei demoni

86callo pubblica us, il nuovo singolo del giovane artista milanese rivisitato insieme al producer dNoise. Fresco di firma con Believe Digital, 86callo con il suo nuovo brano esplora nuovi suoni e un nuovo genere fino a ora lui ancora sconosciuto. Lo abbiamo intervistato.

Ci racconti come nasce e si sviluppa il tuo progetto?

Il progetto che uscirà a breve è una sorta di manifesto d’amore. Si sviluppa nel corso di due mesi sentimentalmente difficili per me, e riassume i diversi stati d’animo che ho affrontato nel corso del tempo. È una compilation di brani creati assieme ai miei amici, i quali sono inclusi nel progetto, ed è la mia sperimentazione con la musica pop della nuova era.  

Nel tuo singolo “Us” si mescolano romanticismo, malinconia e altri sentimenti. Come nasce?

Al momento della stesura di “us”, ero da poco reduce di una delusione d’amore che mi segnò profondamente. Sul momento non sono riuscito a trovare lo sfogo adatto per sconfiggere i miei demoni e ci ho messo un po’ a rimettermi su due piedi. Poi per puro causo ho aperto un vecchio progetto di quasi un anno fa e mi sono immerso nei suoni e nella creazione di un brano di stirpe nuova.

Sei di origini americane: pensi di essere influenzato di più, o comunque ascolti maggiormente, dal rap d’oltreoceano o dalla musica europea?

Purtroppo ancora oggi trovo difficoltà nell’ascolto di musica europea in generale, la ritengo meno affascinante rispetto a quella statunitense. Sembra quasi ironico che abbia tentato adesso la stesura in italiano, ma sul momento l’ho considerata più come una sfida personale.  

Che progetti hai  per il 2021?

Quest’anno ho diversi progetti in coda, ma per ora lascio nell’ignoto. Posso dire solo che ‘us’ è l’inizio di un percorso. Io e i miei amici (Tito Ferrari, Cornish, b4ze…) continuiamo a fare musica per il piacere di creare insieme cercando di sorprendere i nostri sostenitori a ogni ascolto.

Pagina Instagram 86callo