Bastiano, “Stesi sull’asfalto”: recensione e streaming

Stesi sull’asfalto è il primo ep con cui Bastiano (Luca Bastianello) si affaccia da solista sulla scena musicale indipendente. Racconta le vicissitudini di un uomo che davanti agli ostacoli inizia a ragionare sul come riuscire a superarli senza fare troppo rumore. Una specie di autoanalisi per fissare su un foglio il trascorrere delle stagioni.

“Mi avvicino alla figura del cantautore dopo un lungo percorso da bassista in alcune band alternative rock della città in cui vivo, Vicenza. Il tutto nasce in seguito al trascinarsi di un progetto musicale che da lì a poco si sarebbe fermato. Comincio a scrivere dei brani senza pormi un obiettivo preciso, dovevo farlo e basta. Qualche mese e mi ritrovo con un po di canzoni fra le mani e il desiderio di condividerle con qualcuno. Sì, ma come?

Non avevo alcuna intenzione di formare una band, almeno non in quel periodo. Una serie di circostanze mi portano a conoscere Alberto De Rossi, chitarrista e produttore artistico. Non tardo a fargli sentire qualcosa. L’idea era di creare dei mondi dove voce e chitarra potessero sentirsi a proprio agio assieme a synth, arpeggiatori e loops. Vede così la luce “Stesi sull’asfalto”.

Bastiano traccia per traccia

Si parte Ad est, attribuzione geografica che in realtà risponde a sonorità forse più sudamericane, certo piuttosto jazzate, distribuite con una certa libertà.

Cantautorato sghembo e immagini mattutine occupano il Campo visivo, che introduce qualche elemento elettronico in un ritmo che si fa consistente.

Divagazioni acustiche contraddistinguono Candida, brano che si fa fitto e incidente, con qualche accenno quasi western e nuove sensazioni elettroniche.

La voce si avvicina un po’ per volta all’interno di Al citofono, che ha dettagli piuttosto acidi e un andamento che fa pensare a un che di orientale.

Gira in testa rallenta un po’ e si fa intima, mostrando cromaticità varie nella voce del cantautore. Poi qualche percussione fa sì che il cammino si faccia più marcato. Si chiude con il fiatone, nella sostanzialmente strumentale Oltre.

C’è molta libertà nella musica di Bastiano, espressa in termini sia sonori sia testuali. Le peculiarità del cantautore emergono in pieno nelle sei tracce dell’ep, lasciando un’impressione marcata di personalità e di fantasia.

Genere musicale: cantautore

Se ti piace ascolta anche: Marco Castello

Pagina Facebook Bastiano
Pagina Instagram Bastiano