Clemente Ruotolo si racconta e ci parla del suo nuovo singolo Via Di Mezzo uscito per Nesc’i Dischi.

Ciao, è uscito il tuo primo singolo Via Di Mezzo, come ti senti?

Confuso. Nel senso che mi fa piacere, ma mi fa ancora un po’ strano.

Hai un aneddoto da raccontarci che sta dietro alla storia del brano?

Via di mezzo è un luogo fisico, un punto di ritrovo in cui si va a bere il venerdì sera, ed era frequentato da una ragazza che mi interessava, ma non ho mai avuto il coraggio di fare il primo passo. In compenso è nata la canzone.

Qual è la cosa della quale proprio non riesci a fare a meno, hai qualche rito scaramantico?

Il cioccolato. Non sono scaramantico, ma per sicurezza non passo sotto le scale.

Realizzerai un videoclip per questo tuo singolo?

Era in programma, ma le restrizioni del periodo che viviamo, ne hanno impedito la realizzazione. Magari in futuro.

Che rapporto hai con il pubblico? Pronto a esibirti quando si potrà?

Mi sono esibito poche volte, quindi onestamente non so che tipo di rapporto abbia col pubblico. Prima di suonare però c’è sempre tanta emozione e tanta ansia, l’ansia va via durante il primo ritornello. Ho molta voglia di ritornare a suonare dal vivo e capire effettivamente che rapporto ho col pubblico, così magari in futuro vi rispondo meglio.

Ci metteresti insieme una piccola playlist di canzoni che non possiamo perderci?

Ma che discorsi – Daniele Silvestri; Amici nello spazio – Giovanni Truppi; e poi una cosa più nuova Dopo Marte – Gregorio Sanchez.

Pagina Facebook Clemente Ruotolo

Pagina Instagram Clemente Ruotolo