Eugenio in Via di Gioia: “Tsunami” è il nuovo singolo

Ci sono tematiche ambientaliste, come ormai molto di frequente nei loro brani e nelle loro iniziative, all'interno di Tsunami, il nuovo singolo degli Eugenio in Via di Gioia.

La band piemontese ha messo lì un pezzo piuttosto movimentato che li ha aiutati ad arrivare fino alle semifinali di Area Sanremo, a pochi passi dall'Ariston e dalla prossima edizione del Festival.

Eugenio in Via di Gioia - "Tsunami", il testo

Siamo figli di Steve Jobs e del T9
siamo Lego in mezzo al traffico di PlayMobil
siamo strade pulite sotto un cielo Pantone
campi sintetici calzini bianchi di cotone
ed anche ad occhi chiusi non è detto che dormiamo
e stando più vicini non è vero che parliamo
è solo un’impressione
sulle pellicole in bianco e nero
subito dopo il flash noi siamo già scomparsi

da quando la gente non si trova più
ci siamo bastati
da quando il fuoco non brucia più
siamo disorientati
da quando Archimede non eureka più
siamo affondati
da quando la ruota non è girata più
siamo quadrati
siamo quadrati

guarda lo Tsunami che travolge la città
dentro la mia testa calma piatta
guarda lo Tsunami che travolge la città
mentre tutto intorno affonda
qui si balla qui si balla
cha cha cha
cha cha cha

siamo le nostre vite nei corpi degli altri
siamo figli di Jim Carrey in Truman show
ed anche ad occhi chiusi non è detto che dormiamo
e sempre più vicini non è vero che parliamo
il vento soffia forte in una sola direzione
il mare si ritira siamo rimasti soli

guarda lo Tsunami che travolge la città
dentro la mia testa calma piatta
guarda lo Tsunami che travolge la città
mentre tutto attorno affonda
qui si balla qui si balla
cha cha cha
qui si balla qui si balla
cha cha cha
qui si balla qui si balla
cha cha cha

noi siamo liberi
di urlare in faccia al mare
di mostrarci nudi alle persone
cambiare colore in faccia sudare
tornare in cerchi e rotolare
metterci in ballo rischiare
gridare forma al giusto
e nel gusto naufragare

guarda lo Tsunami che travolge la città
mentre tutto attorno affonda
qui si balla qui si balla
cha cha cha
qui si balla qui si balla
cha cha cha
qui si balla qui si balla
cha cha cha
cha cha cha

Pagina Facebook

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi