GGTH: “Rock Elefante” in anteprima esclusiva su TRAKS!

Altra anteprima esclusiva per TRAKS: arriva il nuovo video dei GGTH (Gringo Goes To Hollywood), Rock Elefante.

Hanno condiviso il palco con artisti di rilievo del panorama indie come Appino e Giorgio Canali e il 4 aprile prossimo faranno da open act al concerto di Edda all’Hiroshima Mon Amour di Torino. Loro sono i GGTH, acronimo di Gringo Goes to Hollywood, che lo stesso giorno – il 4 aprile per l’appunto – pubblicheranno il loro secondo ep dal titolo Gringo goes to hollywood live at Orange. Quattro brani (‘Settembre’, ‘Come Non Sai’, la strumantale ‘Rock Elefante’, ‘Sto bene’) che vogliono rimarcare la matrice indie rock della band di Sestri Levante, formata da Andrea “Gringo” Guidobono, voce, chitarra, synth e Davide “Dave” Chioggia, batteria, percussioni, pad, cori. Abbiamo intervistato il duo.

Ci raccontate come siete arrivati fin qui?

L’ ep Live in studio è più un punto di partenza per noi. Possiamo dire di essere arrivati in studio, alla OrangeHomeRecords di Leivi (GE), con molte prove, qualche data e molte conoscenze in più. Speriamo di non arrivare mai, in realtà. Essere soddisfatti e un po’ come morire…

Come nasce “Rock Elefante”?

Da Instagram! Davide aveva caricato un video in cui suonava un groove sul suo profilo personale. Aveva chiamato la clip Rock Elefante per un adesivo sulla sua grancassa (un elefante, appunto). Poi ‘Gringo’ ci ha scritto un riff sopra e abbiamo lavorato con un po’ di variazioni prese da vecchi spunti.

Ci volete raccontare qualcosa anche del video del brano?

Con il produttore Raffaele Abbate e la regista Serena Merega, si pensava di dare un’impronta visiva diversa al brano Rock Elefante. Anche musicalmente è qualcosa di insolito per noi, essendo uno strumentale. Un momento un po’ matto insomma… alla “famolo strano” .

Avete condiviso il palco con artisti di altissimo livello (Appino, Canali) e il 4 aprile a Torino con Edda: che cosa si può imparare da personaggi di questo calibro?

Si può imparare molto da ciascuno di loro. E’ sempre interessante conoscere delle personalità importanti per la musica italiana alternativa, soprattutto se si tratta di artisti che guardiamo con ammirazione e rispetto. Entrambi, Appino e Canali, ci hanno trasmesso il loro modo di vivere il palco con le loro affinità e divergenze.

Quali sono le prossime “mosse” dei GGTH?

Ci piacerebbe suonare un po’ in questo paese “che sembra una scarpa”. Sicuramente ci proiettiamo anche sui prossimi lavori in studio, chissà… sarà la volta di un disco vero? Sarebbe bello pubblicare qualcosa che rispecchiasse il percorso fatto finora. Sono anni che scriviamo cose insieme con l’intento di riuscire a costruire un linguaggio e una forma che siano veramente nostri. Il palco, intanto, chiama!

Pagina Facebook