Abbiamo scambiato quattro chiacchiere, come sempre #senzacontesto, con Ian Luis, giovanissimo cantautore, compositore e autore che di recente ha pubblicato il suo nuovo singolo Asintomatico Credente a cui segue l’ep di debutto dal titolo Paranoia Generale. Ecco cosa ci ha raccontato.

Il disco che ti ha più segnato nel 2020

Il disco che mi ha segnato di più nel 2020 è l’ep Due dei Coma Cose uscito a marzo di quest’anno. A mio parere attualmente la loro musica è la più evolutiva e innovativa, sono riusciti a fare quello che anch’io vorrei realizzare: hanno partorito il loro mondo, creato il loro linguaggio, unico e inimitabile.

Il film che hai guardato da solo durante la quarantena

Durante la quarantena ho guardato molti film apocalittici come se non ci fosse un domani. Il film che mi ha colpito di più è stato World War Z, in quanto rappresenta verosimilmente la situazione medica che stiamo vivendo da quasi un anno.

La canzone che ti ricorda l’ultima volta che sei stato innamorato

In realtà quando sono innamorato tendo più a scriverle le canzoni che ad ascoltarle ma, in riferimento alla mia storia d’amore attuale, posso dire che la canzone che più mi emoziona è Per due che come noi di Brunori Sas, credo che esistano poche poesie che descrivano l’amore come lo fa lui.

Quel libro che devi leggere ma che non ti ha mai convinto abbastanza

Il libro che mi sono ripromesso di leggere è The Key, che tratta la legge di attrazione. Essendo una persona molto suggestionabile e appassionata dell’occulto, temo che questo argomento potrebbe cambiare in modo permanente la mia visione del mondo, devo solo capire quando sarà il momento giusto.

Una foto senza nessun tipo di contesto

Ho deciso di inserire questa foto perché rappresenta le mie due passioni più grandi. Questi due oggetti nella mia vita sono anche stati causa di “fallimenti”: per fare skate sono stato rimandato per ben due volte al liceo, mentre per fare musica ho abbandonato l’università. A oggi però, per me questi non sono stati fallimenti ma anzi eventi cruciali per la mia vita. Magari se non avessi perso quei due anni al liceo non avrei mai incontrato i miei attuali amici a cui devo l’inizio della mia passione per la musica. O magari, se non avessi abbandonato l’università, la mia carriera a oggi sarebbe stata un’altra.

Pagina Facebook