Ti fa la lingua Giulia Penna dalla cover di una nuova #Incontrixsingoli. La influencer/cantante c’è arrivata per merito di un nuovo singolo bello frizzantino. Ma come sempre nella playlist c’è tanto materiale per le malinconie di stagione.

Giulia Penna, “Sparisci please”

Voce, ukelele e un po’ di cuori spezzati ma ricuciti dentro Sparisci please, una storia finita un po’ così raccontata con simpatica verve da Giulia Penna. “Adesso so che non mi prenderai più per il/cuore”

«”Sparisci Please” parla di come da un dolore possiamo trovare la serenità e riscoprire noi stessi – spiega Giulia Penna – E nel brano racconto la storia di questa ragazza che smette di sentirsi sbagliata e si rende conto di essere sempre stata messa in secondo piano. Con grande gioia arriva a ringraziare il suo ex per averla fatta rinascere».

Blank feat. Marchettini, “sconosciuti”

#incontrixsingoli blank sconosciuti
blank, sconosciuti

Si sorride pochino con Blank, che si accompagna a Marchettini e Ali3n per il nuovo singolo, sconosciuti.

Mi piaceva l’idea di inserire una parte maschile in sconosciuti, aggiungere una prospettiva diversa. Ascoltando musica in streaming mi sono imbattuta in Marchettini e ho pensato che ci sarebbe stato benissimo sul pezzo. L’ho contattato ed ho scoperto che siamo vicini di casa, così ci siamo visti e in pochi giorni è nata la collaborazione sul brano e chissà magari ne nasceranno altri insieme”.

Calmo, “Pistacchio”

#incontrixsingoli calmo pistacchio
calmo, pistacchio

“Hai due pistacchi negli occhi/che mi fai venire fame”: ecco un’interpretazione un filo alternativa del filone cibo/amore. Sensazioni piuttosto black-funk quelle che Calmo inserisce nel nuovo brano, Pistacchio, appunto. Dopo anni chiusa in una stanza, la musica di Calmo inizia a uscire nel 2018, quando l’artista riceve l’incarico di scrivere due inediti per la colonna sonora del film “Niente di Serio” di Laszlo Barbo. Segue un tour in Campania come one-man-band, tra loop e svariati strumenti sul palco. 

All’inizio del 2020, Calmo decide di pubblicare alcune sue canzoni: esce così “Vaccino”, trasmesso più tardi nella puntata “Vax populi” di Blob (Rai 3) in una sua versione live. A maggio, il senso di ebbrezza provato per una donna è in linea con la ripartenza dei bar: esce “Ubriaco”. “Resto a galla” è fuori a luglio, con un videoclip ambientato tra le acque e gli splendidi panorami della costiera amalfitana. La fine dell’estate è anche l’inizio di nuove responsabilità: l’anno lavorativo parte a settembre nel migliore dei modi, con “Non ho voglia”.

Erre, “Abbracci”

Discorsi di gelosia quelli che stanno sotto Abbracci, il nuovo singolo dell’artista pop, ma anche un po’ trap, trentino Erre. Abbracci è una canzone pop elettronica che allude a un mood invernale. I temi principali sono l’amore e la fine di esso, ma anche le prospettive diverse di chi si trova coinvolto in un finale non proprio gioioso.

Vale Nicole, “Mezzanotte”

#incontrixsingoli vale nicole mezzanotte
vale nicole, mezzanotte

Si cambia atmosfera con Mezzanotte, il nuovo singolo piuttosto jazzato e noir pubblicato da Vale Nicole. Valeria Locurcio, in arte Vale Nicole, nasce a Foggia nel 1997. Manifestando fin da bambina la sua passione per la musica, intraprende gli studi in canto jazz. Questo passaggio fondamentale, unito alla passione per soul, hip hop, funk e r&b e al bisogno di esprimere la sua parte interiore, la spingeranno a entrare nel mondo della produzione e del cantautorato, pubblicando Stasera ti chiamo, Nisida e la più recente Schiaffi forti, che definiscono fin da subito il suo stile. Nel 2021 è prevista l’uscita del suo disco d’esordio, prodotto da Natty Dub e con la collaborazione di diversi musicisti della nuova scena jazz e hip hop italiana.

Parrelle, “Vans”

#incontrixsingoli parrelle vans
parrelle, vans

Voce malinconica e situazioni televisive che fioriscono dentro Vans, il nuovo singolo di Parelle. Uno che si accontenterebbe del ripostiglio, per dire. Del resto quando passi troppi sabato sera a guardare C’è posta per te, le conseguenze sono imprevedibili.

Vivo a Boscoreale, paese in provincia di Napoli con gli occhi sul Vesuvio, in una strada che porta il nome di “Via Parrella” al singolare, ma che nel corso degli anni, grazie al dialetto, viene comunemente definita al plurale:  “abito ai Parrelle”; da qui nasce il mio nome d’arte, la strada dove abito, perché ovunque mi porterà la musica non dovrò mai, e dico mai, dimenticare da dove sono partito, le mie radici”.

VV, “Paranoie”

Un po’ di ritmo e di “para-para”, che però sono Paranoie, illustrate con dovizia di particolari all’interno della nuova canzone firmata da VV, con il featuring di Memento.

“Paranoie è un brano nato per ridere delle giornate in cui niente sembra andare come vorrei – commenta VV – ho pensato che, se ci avessi scritto una canzone, avrei trasformato quei pensieri neri in una risata e così è stato. Poi ho chiamato Andrea (Memento) che ci si è ritrovato subito, volevo un interlocutore che rispondesse alle paranoie, come fosse una telefonata con l’amico che chiami in un momento difficile. Il groove del brano è super energico e si contrappone alle parole del testo, creando così il contrasto che volevo.”

A tal proposito Memento commenta: “VV mi ha raccontato le sue paranoie attraverso questo brano e mi ha chiesto di raccontare anche le mie. La musica ce le fa dimenticare, un momento di pausa dalle vibrazioni negative.

Te quiero Euridice, “shhh”

Siamo all’onomatopea con shhh, il nuovo singolo dei Te quiero Euridice. Un duetto vocale che parla di cuori e di coperte, con una sorta di lieto fine.

“Non può esistere musica senza il silenzio. – raccontano i Te quiero Euridice – “shhh” è nata così, in un’atmosfera intima, privata, dove si scoprono e si dicono le cose più importanti. Il rumore che fa una storia d’amore, le piccole grandi paure dei nostri primi vent’anni e tanta voglia di risposte dalla vita. Da qui abbiamo deciso di partire, e di farlo in silenzio, che è forse l’unico modo per riuscire ad ascoltarsi davvero.”