Japan Suicide, “Santa Sangre”: la recensione

I rocker alternativi Japan Suicide pubblicheranno il 14 febbraio Santa Sangre, tramite Unknown Pleasures Records. Dopo l'uscita del video di Circle, prodotto e diretto da Francesco Brunotti. I testi della canzone sono ispirati al romanzo di Dave Eggers The Circle e al video di scene del film The Wicker Man.

Con sede nella città italiana centrale di Terni, i Japan Suicide sono un quintetto con evidenti fascinazioni dark wave, nato nel 2010 e composto da Stefano Bellerba (voce, chitarra), Leonardo Mori (synth), Matteo Luciani (basso), Saverio Paiella (chitarra) e Daniele Cruccolini (batteria). 

Japan Suicide traccia per traccia

Il disco si apre con le oscurità della breve title track, Santa Sangre, introduzione al drumming e alle goticità assortite di Circle. Più aperta ma non meno dolorosa Dealer, che ha a che fare con chitarre e di nuovo con un beat che suona molto profondo.

El Ritual gioca su un giro di chitarra, su atmosfere tra desert rock e fantascienza psichedelica.

La molto percussiva Blown Away porta con sé ondate di new wave. For Every Flaw invece sembra costruirsi su un sound post grunge, anche se poi i riferimenti si fanno più variegati, sofferti e melodici.

Fate ha sapori da Depeche Mode elettrici, che si esprimono in un viaggio condotto con una sorta di disperazione controllata e serena. Rejoice è un (quasi) strumentale che sviluppa percorsi psichedelici che si allargano in modo progressivo. Thus Bad Begins è invece più uniforme, con strati di oscurità che si spargono omogenei, fino a un cambio in senso più drammatico nella parte finale del pezzo.

Lost Daughter approfondisce il dramma, scavando a fondo ma con velocità ed elettricità evidente. Il disco si chiude sulle vibrazioni di Carcosa, altro strumentale con qualche coro che insiste su temi oscuri.

I Japan Suicide vestono abiti sonori scuri e fanno riferimento a epoche musicali trascorse, ma lo fanno con abilità e personalità. Il risultato è un disco compatto e di ottima fattura.

Se ti piacciono i Japan Suicide assaggia anche: The Whip Hand

Pagina Facebook

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi