Capitanato da Rebecca Paraciani, cantante e autrice dei brani, conta sulla collaborazione in fase di produzione di Giacomo Gelati delle Altre di B e Luca Lovisetto dei Baseball Gregg, LaPara è un progetto bolognese che pubblica il nuovo singolo, Traballa.

Inizia a pubblicare i propri brani a fine ottobre 2020, rilasciando il primo singolo Plastica, canzone contro la vulnerabilità e contro la paura di essere “degradabili”, e proseguendo poi con Alla Menta a gennaio 2021, canzone amara e triste, ma anche fresca e allegra che parla di rapporti complessi e del conflitto interiore del diventare adulti, del darsi, del fidarsi e dell’affidarsi: un inno agli emotivi anonimi, alle loro insicurezze e alle maree dei loro umori.
Grazie a queste due opere, entrambe disponibili solo sul soundcloud della band, inizia a posizionarsi sul panorama musicale indipendente italiano e a destare i primi interessi.

A fine gennaio 2021 inizia a collaborare ufficialmente con Costello’s, che insieme ad Artist First pubblicherà l’EP d’esordio “Tutti gli animali del mondo” ad aprile 2021.

Traballa è la prima canzone scritta tra quelle dell’ep “Tutti gli animali del mondo”. Nasce come un lento. L’immagine è quella di una danza sbilenca, storta, con i piedi che si calpestano e i corpi che si attorcigliano, a fare un tango su una musica sbagliata. Viene scritta due anni fa, in una delle tante notti di buio olandese, dove le finestre sono così grandi da rendere la solitudine pesante come l’universo. Viene messa in una cartella piccola, sul desktop del computer, a comprimere quel bisogno di piedi vicini che non sanno cos’è l’equilibrio.

Passano gli anni e sono sul divano, è marzo 2020, la chitarra su di me e la voce che canticchia questo lento. Ci accorgiamo che era la nostra musica ad essere sbagliata. Raddoppiare la velocità. Traballa non doveva più essere un lento, un lamento. Traballa doveva diventare un grido, quasi di gioia, perché in quel momento ci rendiamo conto di avere una grande fortuna: un punto di equilibrio in un momento di difficile sospensione dalle cose. Traballa rappresenta la nostra epifania, il vacillare che si trasforma in una danza”.

Pagina Facebook LaPara
Pagina Instagram LaPara