Lara Martelli, “Il potere” #quellochesentivo

quellochesentivoLara Martelli, protagonista di oggi per la rubrica #quellochesentivo, come solista ha brillato per breve tempo e soprattutto nella seconda metà degli anni '90: Il potere, video e singolo che ti proponiamo oggi, è tratto da Lara I (1997). Oggi è la voce dei Brönsøn.

Potere: facoltà di fare, secondo la propria volontà. Una parola dal potenziale infinito, che si riduce al desiderio di possesso e alla bramosia di avere sempre di più nel brano Il potere, pubblicato nel 1997 da una Lara Martelli scatenata.

Dreadlocks biondissimi, aria spavalda e tono sfidante, non esiste timore nelle sue parole:

“Le sue poltrone di pelle
e la sua faccia che sa di soldi
che grande uomo potente ma
mentre lo lego lui non è
niente niente niente”

Perché si possono raggiungere traguardi importanti, organizzare traffici e feste, ma l’uomo resta uomo una volta spogliato dagli abiti e dalla sua spavalderia.

“Giochiamo alla roulette russa
tanto la faccia l'hai già persa
con i tuoi traffici compri l'amore che vuoi
ma sotto me tu non godrai”

Il dolore inflitto si può trasformare in sofferenza personale, e chiamarla vendetta sembrerebbe banale. È una questione di equilibri, che vanno assaggiati e spesso ingoiati, quando non si riescono a sputare.

Chiara Orsetti

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi