Luciferme, “Il soffio” #quellochesentivo

Hanno realizzato cinque dischi, i Luciferme, band di Firenze scoperta da Gianni Maroccolo nel lontano 1990. Le ultime tracce che hanno lasciato risalgono al 2015, ma probabilmente hanno fatto registrare il loro punto più alto nel 1998, quando con Il soffio approdarono sul palco di Sanremo.

Il futuro è un buon momento per ripensare a quello che è successo ieri. Non importa se ha spezzato il respiro o se ha illuminato gli occhi, è andato via troppo presto.

Ho visto qui risplendere
Le lune di un pianeta che non c'è
Ed il futuro che è solo una poesia
Fatta di rose e di spine

Il presente è un buon momento per lasciarsi spaventare dal domani. Non importa se sono solo fantasie, congetture, ipotesi distopiche, arriverà comunque troppo tardi.

Tu non lo sai ma è come se
Qui il tempo no, non passasse mai
Della mia vita quello che resta è
Un dolce soffio impalpabile

Il passato sarebbe stato un buon momento per non fare quegli errori, per dirti quello che avrei dovuto, per scegliere con cura le carte da giocare. Non importa se sei andato via troppo presto, riuscirò comunque ad arrivare in tempo.

Chiudendo gli occhi io ti rivedrò
Per una volta ancora ti rivedrò
Ed in silenzio, ed in silenzio
Ed in silenzio, ti parlerò

Chiara Orsetti

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi