Modigliani: l’indie e l’ansia


"Il primo cantautore indie sardo": questa distinzione è anche la presentazione di Francesco Addari, in arte Modigliani, che dopo un'esperienza con la precedente band, ha pubblicato il singolo Canzoni indie.

“Canzoni indie” è il tuo esordio: vuoi raccontare come sei arrivato fin qui?

Ho avuto una band per molti anni, I Cheyenne, un’esperienza bellissima che si è conclusa qualche mese fa. Avevo già scritto un paio di canzoni che volevo assolutamente pubblicare, tra cui Canzoni indie, e così ho deciso di intraprendere questo nuovo percorso da solista.

Ho trovato delle persone che hanno creduto in me, Bianca Dischi, ed eccomi arrivato fin qui. Nel frattempo ho scritto altre canzoni e non vedo l’ora di sentirle tutte insieme in un disco.

Hai parlato di soddisfazione ma anche di ansia per questo debutto: qual è il sentimento prevalente?

Purtroppo l’ansia è un sentimento molto presente nella mia vita, ma ormai ci sono abituato. Ovviamente la speranza per il futuro è quella che venga completamente sommersa dalle soddisfazioni.

Come nasce “Canzoni indie”?

In questi ultimi anni ho ascoltato parecchio indie italiano. La canzone è nata riflettendo sul fatto che in Italia ci sono diversi artisti indie che riescono a riempire i club o addirittura i palasport pur non passando in radio e non vedendosi in tv, non l’ho scritta in tono polemico, ma è stato solo un pretesto per parlare un po' di me.

Che cosa preannuncia il tuo nuovo singolo? CI sono ep o lp in arrivo? Puoi anticipare qualcosa?

Sì, ho già scritto più di dieci canzoni e quindi ci sarà un disco vero e proprio che dovrebbe uscire in primavera… ho già ansia!

Pagina Facebook

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi