Neventies: un album che parla di noi

C’è ancora spazio per il rock sporco e cattivo? Parrebbe di sì, soprattutto giudicando dal disco d’esordio omonimo dei Neventies, band attiva dal 2019 formata dallo svedese Lars Cullin (chitarra e voce) e dagli italiani Michelangelo Zampolli, Luigi Castrovilli e Marco Ronconi. Li abbiamo intervistati.

Ci raccontate la storia della vostra band fin qui?

I chitarristi Lars e Michelangelo si sono conosciuti negli Stati Uniti d’America, rientrati in Europa hanno deciso di mettere su un progetto rock’ n’ roll con base a Milano. Dopo qualche mese la formazione si è completata con Marco il batterista e con me. 

Che ispirazioni e idee avete voluto concentrare nel vostro disco d’esordio?

Be’ le ispirazioni sono svariate e viaggiano in tutto l’ambiente rock e non solo. Per quanto tutti siamo legati dalla passione per il rock’n’roll e il blues veniamo da contesti artistici e gusti diversi, dal country al metal, dalla musica classica al reggae. Volevamo fare un album che parla di noi, ma che in realtà parla di chiunque. E’ un mix di suoni ed emozioni, così come nella vita quotidiana.

Qual è stata la canzone più difficile da scrivere o da eseguire?

In realtà le canzoni vengono scritte in modo molto naturale, senza overthinking ma piuttosto rispecchiando le emozioni e il mood del momento. Di sicuro Mr. Have you seen your miss è stata interessante in fase di registrazione. C’era sempre quella sensazione che mancasse qualcosa alla traccia all’inizio.

Che cos’ha regalato Eike Freese al vostro disco?

Lavorare con un professionista come Eike è qualcosa di incredibile. Il workflow è stato qualcosa di completamente diverso rispetto alle altre esperienze fatte in studio durante la mia carriera. Non solo a livello di competenze tecniche ma anche a livello umano e psicologico ha dato una grossa mano a far uscire le emozioni e le sensazioni che provavamo a trasmettere soprattutto perché le registrazioni sono state tutte live con tutto ciò che questo comporta. 

Immagino che una band come la vostra si nutra soprattutto di live. Avete date in programma dove possiamo venire a vedervi e ascoltarvi?

Certo, il nostro lavoro è suonare, siamo una live band. Al momento stiamo organizzando le ultime date del tour estivo. Per update potete fare riferimento alle nostre pagine social o trovare tutte le info suo nostro sito http://www.theneventies.com