Il Premio Bianca d’Aponte – Città di Aversa allarga i suoi confini: il festival di canzone d’autore al femminile in Italia, dedicato alla cantautrice aversana scomparsa nel 2003 a soli 23 anni, da quest’anno assegnerà infatti anche un riconoscimento oltre-confine, oltre a rinnovare nel marzo prossimo il suo appuntamento estero inaugurato qualche mese fa a Barcellona.

Il premio, con la direzione artistica di Fausto Mesolella, si svolgerà venerdì 16 e sabato 17 ottobre prossimi al Teatro Cimarosa di Aversa. Tanti gli ospiti di prestigio che si alterneranno sul palco del d’Aponte, a partire dalla “madrina” di quest’anno, una delle voci più belle e sofisticate del panorama musicale italiano, Ginevra Di Marco. Con lei ci saranno anche Elena Ledda, Mariella Nava, Brunella Selo, Fausta Vetere, Raiz, Giuseppe Anastasi, Diodato, Renzo Rubino, Carlo Mercadante e altri ospiti a sorpresa.

Le finaliste di questa edizione, come già noto, sono Rossella Aliano di Catania con “Sangue”; Amelie (Paola Memeo) di Milano con “Che cosa c’è”; Priscilla Bei di Roma con “Ulisse”; C.F.F. ( Anna Maria Stasi e Anna Surico) di Bari con “La frana”; Grazia Cinquetti di Parma con “L’alta marea”; Irene Ghiotto di Vicenza con “La filastrocca della sera”; Helena Hellwig di Milano con “Come Marylin morrò”; Francesca Incudine di Enna con “Di notti nasciunu i canzuni”; Giulia Olivari di Bologna con “Riso e sangria”; Francesca Pignatelli di Taranto con “Sbaglio”.