Offering è il nuovo album firmato da Ramon Moro, in uscita per l’etichetta indiana Subcontinental Records, in formato CD (Eco Sleeve), in formato digitale e in streaming su tutte le maggiori piattaforme.

Ramon Moro traccia per traccia

La partenza del disco è particolarmente oscura e magmatica: con Preparation and Presentation of the Gifts ci si trova di fronte all’inizio di un rituale, celebrato con lentezza e un senso di tensione e inquietudine che si fa presente.

Più breve e incisiva Labyrinth, che procede a loop con suoni quasi industrial. Elephantine march si fa gutturale per lasciare spazio ai pachidermi che fanno il loro ingresso in modo piuttosto epico.

Ed eccola, la tromba: Recuerdos de la Alhambra di Francisco Tàrrega offre ambienti liberi allo strumento che si distende su panorami apocalittici con eleganza e malinconia.

Vibrazioni e oscurità riaffiorano in una piuttosto funerea Walking Towards Farewell, un addio che si consuma prima con circospezione e poi con un po’ di furia.

Due momenti diversi, anche se la cesura non è marcatissima, anche per I’m sorry Ma’am, nothing more to be done, che prima si allarga su spazi orizzontali e poi lavora in profondità.

IV Adagietto – Symphony no. 5, una reinterpretazione di Mahler, ha titolo e atteggiamenti classici ma anche un movimento inquieto che anima i passaggi della tromba.

C’è un senso di orizzonte e di esplorazione nel nuovo lavoro di Ramon Moro, che estende gli spazi proprio quando mezzo mondo non può oltrepassare i confini della propria casa. Ma la musica può servire anche a questo, soprattutto quando ha qualità immaginative spiccate e creatività consistente.

Genere: strumentale

Se ti piace Ramon Moro assaggia anche: Paolo Spaccamonti

Pagina Facebook