Archivi categoria : Recensione

Psychopathic Romantics: “Bread and circuses”, la recensione

"Panem et circenses", dicevano gli antichi, e gli Psychopathic Romantics ci tengono a ribadire l'assunto con il nuovo disco Bread and circuses, una costante in particolare di questo paese da una ventina di secoli e più. Il nuovo lavoro esce a un anno esatto di distanza dall’ultimo lavoro, un ep omonimo e autoprodotto. Bread and Circuses…
Per saperne di più

DON Rodriguez: “L’indimenticane”, la recensione

Si chiama L'Indimenticane il disco d'esordio dei DON Rodriguez, pubblicato da Dischi Soviet: quattordici tracce registrate a Lari (PI) nel SAM Studio da Ivan Antonio Rossi, che ha anche partecipato alla produzione artistica e in qualità di tastierista all'interno del disco. Il mastering è invece stato fatto oltreoceano alla Mistery Room di Milwaukee. La band,…
Per saperne di più

Discoforticut: “Femmes”, la recensione

Tre anime e un gruppo: Discoforticut nasce nella primavera del 2013, dall'incontro tra Discoforgia (produttore di musica elettronica, uscito su label inglesi, americane, americane, ha remixato Tame Impala, Amanda Palmer, Magellano, Thievery Corporation, OK GO e molti altri.), Ortiche (regista di numerosi videoclip musicali, tra cui Subsonica e Dot Vibes. Ha appena presentato il documentario…
Per saperne di più

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi