Anticipato da non meno di tre singoli (a occhio Scuse, Innamorato e Domenica mattina) esce oggi Pubblicità, il nuovo disco di CIMINI: otto tracce colorate, molto legate al contemporaneo e spesso capaci di correre, pur senza trascurare testi ben scritti.

CIMINI traccia per traccia

Si parte citando la pubblicità (appunto) in Hey Truman, pezzo energico, di quello che si potrebbe definire power pop, con un testo agganciato ad attualità di svariata natura ma comunque molto televisiva.

E dopo tanta energia è bene rallentare un po’: Innamorato fa un salto nei sentimenti dal lato malinconico, mettendo lì una ballad piuttosto ricca di suoni.

Si cita Battiato (ma anche un po’ Loretta Goggi) con Karaoke, tra molte immagini che appaiono e scompaiono, in perfetto stile Cimini.

Un po’ di parlato in Tirreno, che racconta con toni un po’ più cupi, soprattutto nelle prime battute. “Mentre cerco la felicità/nelle foto degli altri”.

Ecco poi Scuse, che sa di Rino Gaetano, e che come Hey Truman ricorre all’elencazione per legarsi forte all’oggi, transitando per svariati luoghi comuni, con più sarcasmo che ironia.

L’alternanza tra luce e buio prosegue con una Notte cingomma che abbassa i toni e si fa intima ma anche piuttosto arrabbiata.

Si parla di Barconi ma non di immigrazione, in un pezzo medio ricco di metafore che riconducono agli alti e bassi di una relazione.

A chiusura ecco Domenica mattina, che chiude con malinconia e anche un po’ di nostalgia, con ricordi “che stanotte mi hanno rotto il cuore

Ancora meglio, CIMINI. Il cantautore spinge sul pedale del pop e perfeziona le proprie formule ottenendo un disco che magari non fa cadere la mascella per la sorpresa, ma che regala tante canzoni “vere”, sentite e ben riuscite, perfettamente inserite nel flusso dell’itpop contemporaneo ma anche in grado di fare qualche passo in avanti e oltre.

Genere musicale: itpop

Se ti piace CIMINI ascolta anche: Forte

Pagina Facebook CIMINI
Pagina Instagram CIMINI