Darte: voglio farvi scoprire un’Altra parte di me

belli come prima (Aurora Dischi / ADA MUSIC ITALY ) è il nuovo singolo di Darte. Il brano è stato scritto e prodotto con Mameli, e arriva dopo la pubblicazione di Calzini, inserita nelle playlist editoriali di Spotify New Music Friday Italia e Scuola Indie.

“La collaborazione con Mameli è stata davvero una scoperta. Ci siamo conosciuti via social e quando ci siamo visti in studio a Milano si è creato subito un certo feeling. Sapevamo già cosa volevamo fare.” 

Abbiamo rivolto qualche domanda al cantautore.

Chi è Darte?

Sono un cantautore di origini calabresi. La musica ha sempre fatto parte della mia vita fondamentalmente. Dall’accademia di canto alle sale prova, fino agli studi di registrazione: sono stati posti che hanno accompagnato la mia adolescenza. Ma è a Milano, dove adesso vivo, che ho iniziato a scrivere le mie canzoni. Essere catapultato in una realtà come questa mi ha probabilmente acceso dentro e fatto uscire fuori quello che avevo da dire. Posso dire di essere cresciuto tanto qui.

Sono un ritardatario cronico” (ndr dal singolo Calzini) credo che sia la frase più azzeccata per descrivermi. Agli appuntamenti importanti però arrivo sempre puntuale.

Hai pubblicato da poco il tuo nuovo singolo, Belli come prima. Ce lo vuoi raccontare?

Belli come prima è essenzialmente una canzone d’amore. Ma è bello poterlo raccontare nelle sue infinite sfumature e punti di vista. È un pezzo che parla di consapevolezze che vengono maturate dopo un’estate che ha fatto da terzo incomodo tra due, che si ritrovano a settembre con nuove considerazioni sulla loro relazione. Con le pause sentimentali spesso si rimanda solo la fine di quello che ormai sembra chiaro. Si rimane affascinati dall’unicità di alcune abitudini della vita di coppia e si arriva a pensare che esiste una sorta esclusiva.

Questo singolo ha visto alcune collaborazioni. Com’è andata?

Volevo poter portare al progetto un valor aggiunto e ho pensato che sarebbe stato necessario creare un team il più vicino possibile alla mia musica. Sono soddisfatto di quello che ne è venuto fuori!
‘Belli come prima’ l’ho scritta assieme a Mameli che ne ha curato anche la produzione. Ci siamo conosciuti e subito siamo andati in studio. È stato bello collaborare con Mario, c’è stato subito un’empatia artistica che ha facilitato il lavoro. Poi per chiudere il pezzo abbiamo affidato il lavoro del mix e master a Marco Ravelli (Pinguini Tattici Nucleari, Iside) che ha confezionato il tutto al meglio. 

Come hai passato quest’estate?

A fine luglio ho fatto un live a Riccione al DeejayOnStage organizzato da Radio Deejay, in cui ho aperto i concerti di Carl Brave, Noemi e Mahmood. È stato davvero fantastico cantare in apertura a questi grandi artisti ed è stato altrettanto bello poterci scambiare quattro chiacchiere nel backstage. Cantare su un palco così grande è stato da incorniciare e nonostante le misure anti-covid in piazza c’erano circa 3000 persone, più quelle fuori che non sono riuscite ad entrare. Non posso che ringraziare Linus, Rudy Zerbi e tutto il loro staff che hanno permesso tutto ciò. Mi hanno fatto sentire a casa.

Progetti futuri?

Sto lavorando già ad altri pezzi. Voglio scrivere e farvi sentire presto altra musica e farvi scoprire ancora un’altra parte di me.

Pagina Instagram Darte