#incontrixsingoli: le canzoni che accendono la fiammella

Ci sono i rovere in copertina della nuova #incontrixsingoli, la playlist che si scalda al sole abbastanza da farsi poi frustrare con tutta calma dalle prime foglie morte d'autunno.

rovere, "mappamondo"

Sempre tutto minuscolo per i rovere, che escono dalla quarantena con la voglia di girare il mondo, anzi il mappamondo. Il brano è molto pop, quasi Lunapop, tanto che siamo curiosi di sapere fra vent'anni come ribattezzeranno la loro colf moldava.

Una delle band rivelazioni del 2019, quando è uscito il debut album disponibile anche in mogano e l'ep ultima stagione, hanno superato nel giro di pochissimo i 20 milioni di stream diventando presenza fissa nelle playlist di qualsiasi piattaforma digitale. 

Blank, "Via"

Sempre piuttosto oscure le atmosfere dei brani di Blank, compresa questa Via, che non ha niente di Paolo Conte e qualcosa di urban. “Quando ho scritto via erano giorni che non uscivo di casa, era appena uscito NVQ (il giorno stesso) ed ero in ansia per vari motivi. Scrivere per fuggire dall'ansia è una mia costante e da questa fuga è uscita fuori via. Nel pezzo ho immaginato di uscire per le strade deserte della città e scappare, senza meta ma lontano dal panico e dalla follia".

Colombo, "Corpi al sole"

E allora via con un po' di allegria, di estate, di spiaggia... più o meno. Colombo parla sì di Corpi al sole ma essendo figlio della generazione disagio si preoccupa anche di futuro, lavoro, disagio e anche disagio.

"Siamo cresciuti convinti di dover inseguire i nostri sogni, arrivare al massimo, avere sempre fame. Coltivare le nostre passioni e i nostri talenti.  Abbiamo messo da parte la famiglia e la stabilità per la nostra realizzazione. 

Adesso non mi sento in colpa, non mi sento choosy, se continuerò a rischiare e a volare verso il sole a costo di bruciarmi, come Icaro. Non siamo senza valori, non siamo pigri, siamo giovani folli sempre alla ricerca di un limite da superare".

Floridi, "Bosco"

Approcci un po' complicati quelli di Floridi, che dentro Bosco mette sonorità elettroniche e un due di picche. Al quale reagisce invitando la sua lei a ballare nel bosco. Originale, niente da dire.

Floridi è il progetto solista del cantautore toscano Luca Floridi. Il primo singolo, Una notte ubriaca, è uscito a luglio 2019 per Labella Dischi (Postino, Cecco e Cipo) ed è stato poi seguito dai singoli Maestro Zen e il più recente Magellano.

Allen, "Animale"

Un po' di r&b come base, battiti ovattati, influenze hip hop per Allen, duo di Vicenza formato da Killian & Demu Sick. Un contesto di caccia e di prede, tra schiaffi presi e sudore a letto. Allen è un nuovo progetto che intreccia digitale e analogico e che si muove tra influenze elettroniche, venature di lo-fi e urban.

Gregorio Sanchez, "Dall'altra parte del mondo"

A una prima occhiata penseresti che Gregorio Sanchez entra in questa playlist per quel cognome lì, che fa subito reggaeton. E invece no: Sanchez con il nuovo singolo Dall'altra parte del mondo si conferma come un cantautore itpop con tanti cerotti sul cuore, come si conviene a #incontrixsingoli.

«Mentre la scrivevo neanche me n’ero reso conto - racconta - ero in mezzo alla giungla, il mio bagaglio era andato smarrito ed ero rimasto solo con un costume, un uku-lele e per fortuna uno spazzolino da denti. Pensando al perché me ne fossi andato ho cominciato a strimpellare qualche accordo e cantarci sopra in italiano. Con grande sorpresa mi sono reso conto che le parole avevano senso e che dall’altra parte del mondo in realtà c’ero finito io».

Valentina Polinori, "Il silenzio"

Un giro di accordi e la voce: Valentina Polinori costruisce in modo semplice Il silenzio, canzone terapeutica e meditativa. Valentina Polinori è reduce dalla pubblicazione del suo secondo disco di inediti, l’album Trasparenti, uscito a febbraio 2020, del quale la cantautrice ha curato interamente la composizione (testi e musica).

Qualunque, "Mafalda"

"Suonar canzoni di merda non paga/almeno qualche stronzo per l'Italia mi ama/che io non lo faccio abbastanza". Parole di stima per la propria musica, i propri fan e se stesso da parte di Qualunque, cantautore lombardo che pubblica Mafalda, il nuovo singolo.

Con i nuovi brani, lavorati insieme a Fabio Grande e Pietro Paroletti presso lo studio di registrazione Sala Tre di Roma, Qualunque è pronto a pubblicare un nuovo ep che uscirà per Costello's Records dopo l'estate, in collaborazione con Artist First.

Glomarì, "L'ama o non l'ama"

Alternativa secca in L'ama o non l'ama, il nuovo singolo di Glomarì. Suoni assortiti in modi curiosi, e anche un cantato abbastanza fantasioso nel brano che la cantautrice (e regista premiata alla Biennale di Venezia) dedica all’insonnia.

"Sono tanti i tesori che l'insonnia si diverte a nascondere tra gli avanzi della notte e per trovarli bisogna avere tanta pazienza e una certa predisposizione al caos".

Garda 1990, "Infra"

Chiudiamo con un po' di rock influenzato dall'hardcore: i Garda 1990 pubblicano Infra, nuovo singolo ricco di sensazioni sotterranee e di cunicoli sonori.

"Sorridiamo amaramente ai momenti più bui della nostra vita, lottiamo psicologicamente col prossimo che tenta di minare la tua stabilità mentale precaria dicendogli tutta la verità in faccia".

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi