Management: #cinqueminuticon

Luca Romagnoli e Marco ‘Diniz’ Di Nardo hanno dato vita nel 2012 al progetto Management del dolore post operatorio, diventato poi solo Management. Con quattro album all’attivo e uno quasi pronto per essere pubblicato, sono tornati con il singolo Saturno fa l’Hula Hoop. Li abbiamo intervistati.

“Saturno fa l’Hula Hop” è un brano pop spaziale: ci si muove tra le pareti di casa e il sistema solare, tra i sentimenti e la forza che move il sole e le altre stelle… da dove è nata l’idea di questo pezzo?

Ci ha sempre affascinato l’idea di un universo che si emoziona insieme a noi. Niente di religioso, solo la vita che si emoziona con la vita. Le stelle e i pianeti che si emozionano per un bacio, il cielo e il tramonto che si fanno più belli per illuminare due amanti.

Una energia positiva cosmica che si irradia dal cuore delle cose, sia esso pieno di sangue o di terra o di magma e fuoco. E’ con questo tipo di pensiero che poi, OVVIAMENTE, si arriva molto facilmente e felicemente alla conclusione che tutte le cose e le persone del mondo sono meravigliose ed importanti, che non c’è differenza tra nessun essere vivente, che dobbiamo rispettare ed amare tutti i pianeti e tutte le forme di vita, ma anche una pozzanghera, una pietra, una zolla di terra.

Il vostro percorso artistico ha visto venir meno una parte del nome originario e aumentare una consapevolezza mescolata a spunti di riflessione. Kate Moss è il primo singolo con cui siete tornati nel 2018. Si parla di photoshop, social, follower e di tutto ciò che si può fare online per sembrare migliori. Che rapporto avete con i social network?

Non sappiamo proprio come si usano. Stiamo pagando milioni di euro per farcelo insegnare, ma proprio non ci entra in testa. I selfie però ci escono benissimo, facciamo solo quelli. Sarà perché siamo belli?!



Una delle vostre caratteristiche è che avete sempre suonato molto, lasciando da parte artifici sonorità sintetiche. Sarà così anche nei brani del prossimo album?

Forse no

“E siamo come le piante infestanti che più ci tagli le gambe e più cresciamo forte” è una delle frasi cult del vostro album Naufragando, che appartiene al singolo “Esagerare sempre” e che è tutt’ora tra i più ascoltati su Spotify. La tenacia è una delle vostre caratteristiche principali?

Quando nella vita ami quello che fai, tutto quello che ti gira intorno conta relativamente. La musica riesce a dare grandissime soddisfazioni ma anche molti pensieri, molto stress. Ma se sei convinto al cento per cento di non poter fare altro, vai avanti e basta, e ti rinforzi nutrendoti di tutte le cose che ti succedono, belle e brutte. E’ una cosa che viene da dentro, se non viene da dentro è meglio che lasci perdere dall’inizio.

È il momento della playlist: ci lasciate qualche brano che proprio proprio i nostri lettori non possono non ascoltare quest’estate?  

Ascoltate solamente “Saturno fa l’Hula Hoop” dei Management!  A loop, finchè non vi vengono i cerchi alla testa.

Pagina Facebook

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi