Nati nel 2011, gli A Free Mama hanno pubblicato il loro primo disco omonimo nel 2012, un album contenente otto tracce registrato nello storico studio Larione10. Oggi, a tre anni di distanza, gli A Free Mama tornano con un nuovo album in studio, Marginality.

Il disco si propone di rinnovare il sound del gruppo: registrato e mixato tra aprile e giugno 2015, Marginality è il tentativo di raccontare diversi stati d’animo che possono scaturire dal costante conflitto tra il tempo in cui viviamo nella nostra più intima individualità e il tempo in cui ci è richiesto di vivere. La marginalità diventa così una risposta all’eccessiva velocità di reazione cui siamo costretti.

A Free Mama traccia per traccia

Now I’m Done, titolare anche del video che puoi vedere qui sotto, apre il lavoro mettendo in evidenza il lavoro del basso ma anche una capacità considerevole di costruire melodie che possono suonare piuttosto potenti.

A seguire Get it off, un tentativo piuttosto “urban” di venire a patti con un funky discretamente indavolato. Stopwatch modera i termini e prosegue su una linea di rock-pop elegante, condito di incursioni funk e acid jazz.

Si procede verso i Pink Buildings, con una vivace tessitura di basso e improvvise accelerazioni con fiati e voce. L’ultima traccia, Marginality, è anche quella che dà il titolo all’ep: un’immersione in tonalità piuttosto acide, con un cantato molto fitto e le luci della città sull’orizzonte.

Molto elegante e professionale, l’ep gode anche di un’ottima vena di ispirazione, particolarmente evidente quando gli A Free Mama lasciano le briglie sciolte e cominciano a correre.

Se ti piacciono gli A Free Mama assaggia anche: Thomas, “Fin”