Alcesti, “Monumenti”: Aperitivo con l’ep

Aperitivo con l'epInauguriamo una nuova rubrica, l'Aperitivo con l'ep (o epritivo, vedi tu), la recensione di un ep che puoi sorseggiare prima di cena. A inaugurarla il nuovo degli Alcesti, Monumenti: edito da Dischi Soviet Studio, questo lavoro rappresenta una presa di coscienza, ma anche la voglia di ritornare nel ventre caldo e privarsi di ogni responsabilità contrapposta alla voglia di conquistare ciò che amiamo ad ogni costo.

Marco Ferrante, Mattia Quaglia e Stefano Cocco da Treviso, riescono a creare atmosfere ben riconoscibili ricche di influenze tipiche del post-rock e del trip-hop, fondendole con melodie pop e testi in italiano sempre più maturi e consapevoli. L'intero progetto è stato registrato e prodotto da Martino Cuman (Non Voglio Che Clara).

Alcesti traccia per traccia

Si parte da Placenta, che è sostanzialmente spezzata in due: una partenza e una prima parte molto veemente, e un digradare malinconico verso il finale.

Monumenti, la title track, si muove sulla doppia direttrice di una chitarra dolorante e di un basso che lavora con continuità e rabbia ("vestiti in fretta dai/stanotte andiamo a farci male").

Si passa poi a Talamo, che ha spostamenti continui a livello ritmico e una struttura che sembra studiata per spiazzare. Suoni inquieti e anche cori alle spalle del brano costruiscono un'atmosfera molto scura.

L'ep si chiude con una più ragionata e ragionevole Nostri Mostri, con qualche piccola scarica di hip hop.

Gli Alcesti concretizzano i propri istinti in queste quattro canzoni, che suonano pop ma stratificate su influenze e livelli diversi, con sonorità sfaccettate ma sempre contemporanee.

Se ti piace Alcesti sorseggia anche: Nu and the Thumbs Up

Pagina Facebook

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi